Traiettorie, non destinazioni
Terzo millennio: appunti di cinema, psichiatria e mass-media
di Massimo Lanzaro

Crazy for Football e The Secret Scripture al Festival di Roma

Share this
19 ottobre, 2016 - 14:48
di Massimo Lanzaro

La Festa del Cinema di Roma è un festival internazionale che si tiene in autunno a Roma presso l'auditorium Parco della Musica. La prima edizione, denominata "Cinema. Festa internazionale di Roma", si è tenuta nel 2006. Competitivo fino all'ottava edizione (2013), il festival diviene non competitivo a partire dal 2014, lasciando al pubblico il compito di decretare il vincitore in ognuna delle sezioni esistenti (come avviene per il celebre Toronto International Film Festival). Anche quest'anno ci sono stato, alla ricerca, come di consueto, di pellicole di un qualche interesse medico o psichiatrico. Ecco cosa ho trovato...

Crazy for Football

Il regista Volfango De Biasi ha presentato “Crazy for Football”, il docufilm sulla nazionale italiana di calcetto che concorre ai mondiali per pazienti psichiatrici a Osaka. La stampa ha dato buona risonanza a questa iniziativa: ne hanno parlato ad esempio Repubblica e Internazionale e tra i promotori c'è anche il capitano della Roma Francesco Totti.

Vediamo un viaggio dall’Italia al Giappone, viaggio che per De Biasi in realtà è cominciato nel 2004, quando realizzò con Francesco Trento “Matti per il calcio”, un piccolo documentario autoprodotto e distribuito a televisioni italiane ed europee. Ieri come oggi al centro della storia c’è la scommessa del collega Santo Rullo, Presidente dell’Associazione Italiana di Psichiatria Sociale. Il calcio si è rivelato uno strumento efficacissimo, che abbatte le differenze tra i “sani” e i “malati” e apre la strada al recupero sociale. In “Crazy for Football” si comincia con le prove di selezione per definire la rosa dei 12 che poi parteciperanno al ritiro, approdando ai campionati mondiali. Protagonisti assieme al suddetto psichiatra in veste di direttore sportivo, ci sono: un ex giocatore di calcio a 5, Enrico Zanchin, scelto come allenatore; un campione del mondo di pugilato, Vincenzo Cantatore, a fare da preparatore atletico; e poi un gruppo di pazienti provenienti dai dipartimenti di salute mentale di tutta Italia. Il primo documentario di De Biasi ha fatto il giro del mondo per sostenere l’importanza dello sport nella riabilitazione psichiatrica: dalle 30-40 squadre esistenti dieci anni fa, si è passati oggi a migliaia e migliaia di squadre di pazienti psichiatrici nei cinque continenti, in campionati che molto spesso si chiamano come il primo documentario di De Biasi “Matti per il calcio”. Il Giappone a quanto pare è all’avanguardia con 600 squadre, quasi tutte finanziate da società sportive di serie A. Oggi “Crazy for Football” punta ad uscire al cinema, spingendo il sogno del riscatto ancora un po’ più in là.

The Secret Scripture

Il film è un adattamento cinematografico de Il segreto (The Secret Scripture) di Sebastian Barry e racconta la storia di una donna anziana confinata in un ospedale psichiatrico, ripercorrendo la sua vita tormentata tra gli sconvolgimenti politici e religiosi della Irlanda durante gli anni '20. Roseanne McNulty (interpretata in due diverse stagioni della vita da Vanessa Redgrave e da Rooney Mara) deve essere dimessa dall’istituto di salute mentale in cui si trova da oltre cinquant’anni (nella Contea di Roscommon, in Irlanda), che presto sarà demolito. Lei rifiuta di andarsene e per questo lo psichiatra William Grene (Eric Bana) è chiamato a valutare le sue condizioni. Si ritrova così ad osservare Roseanne e i suoi rituali apparentemente incomprensibili, oltre a notare l’attaccamento della donna a una Bibbia, che nel corso dei decenni ha trasformato in un diario pieno di appunti e disegni..

 
> Lascia un commento



Totale visualizzazioni: 167