21 giugno APPUNTAMENTO IN STREAMING POL.it: Autentico e inautentico: un dialogo su psicoanalisi , scrittura , comunicazione

Share this


WEBINAR
DIRETTA STREAMING
SUL CANALE YOUTUBE DI PSYCHIATRY ON LINE ITALIA ORE 19
Da 20 giugno, 2020 - 23:00 a 20 giugno, 2020 - 23:00
VI ASPETTIAMO ON LINE A PARTIRE DALLE 19 DI DOMENICA 21 GIUGNO

ll principio della autenticità, ovvero di una esperienza vissuta cui attribuire un nucleo di verità, è rintracciabile in diverse dimensioni dell’umano. 

Nella esperienza personale, per esempio , l’autentico  ha a che fare con la convinzione di un fondamento di verità che riguarda il sé e la narrazione della propria storia . Nella dimensione della cura psicoterapeutica  si attualizza  dentro il   prodursi di una narrazione che ricorda quanto  già alludeva Freud con la distinzione  come Verità storica e Verità psichica e le sue successive elaborazioni sulle “costruzioni” nell’analisi.   

Raccontarsi, e narrare in generale, costruisce  storie che  anelano, costantemente, a un presupposto di certezza , che ne necessitano per essere considerate “ veritiere”, e quindi utili al discorso della persona e dell’altro cui il discorso è rivolto . 

Dal punto di vista delle esperienze sociali, che concretamente hanno a che fare con la comunicazione, la narrazione del mondo diventa necessario confrontarsi con l’aumento esponenziale della quantità di informazioni che rendono  il soggetto destinatario e protagonista, contemporaneamente, del discorso. Qui vero e autentico possono diventare una opzione rispetto a un processo nel quale le  non- verità “ prodotte dalla  contraffazione hanno lo  scopo di generare  esperienze confuse ed  emozioni collettive cui venga inibito un pensiero autentico.  

Questo contrasto, che è proprio di ogni discorso , di ogni storia, sottende una antinomia fra  ciò che è vero nella sua originale, intima e intrinseca idiomaticità , e che  apre al gioco delle differenze, e ciò che è contraffazione o mistificazione , che non fabbrica una falsa verità, ma rende confusa la distinzione tra falso e vero. L’inautentico rende l’esperienza superficiale, difensiva, omologante.  

In questa prospettiva è possibile pensare alla differenza fra trasformazione , cambiamento e  inerzia come diversi stati che caratterizzano l’esperienza della persona nella sua narrazione con la sua narrazione  e nel suo essere destinatario e protagonista del discorso sociale. Trasformazione, cambiamento , inerzia descrivono diverse dinamiche dell’esperienza dell’umano e si possono rintracciare in molti linguaggi narranti : quello dello psicanalista , dello scrittore, di chi  produce idee e cultura.  

Introduce:  Francesco Bollorino, Psichiatra ed Editor di POL it  

Conduce :  Gerardo Favaretto, Psichiatra, già direttore DSM Aulss2 Marca Trevigiana e  già vicepresidente della Società italiana di Psichiatria  

Ne parlano :  

Ginevra  Bompiani  scrittrice, editrice, traduttrice e saggista

Silvio Perrella , scrittore e critico letterario  

Sarantis Thanopulos Psicoanalista membro ordinario con funzioni di training della Società Psicoanalitica Italiana

> Lascia un commento

Totale visualizzazioni: 445