LA BOTTEGA DEL POETA - PROGRAMMA 2022

Share this


Canale Tematico YouTube di Psychiatry on line Italia
http://www.youtube.com/PsychiatryonlineITA1
IN DIRETTA STREAMING ALLE ORE PREVISTE
Da 20 settembre, 2021 - 00:00 a 6 giugno, 2022 - 00:00

 

LA BOTTEGA DEL POETA 

Rassegna di incontri con poeti e poesia condotti da Gabrio Vitali 
in collaborazione con
MORETTI&VITALI EDITORE

 

La rassegna organizza tre cicli di incontri, ciascuno di sei appuntamenti settimanali, con poetesse e poeti contemporanei, invitati a dialogare col conduttore sul loro laboratorio poetico nella realtà linguistica e culturale di oggi. 

 

Presentazione 

 

Un aspetto importante della crisi evolutiva globale, che la pandemia ci ha drammaticamente rivelato e che ancora attraversiamo con incertezza e fatica, si presenta nella nostra più minuta quotidianità anche come crisi linguistica, vale a dire come il venir meno di quella strumentazione espressiva e cognitiva che l’umanità ha sviluppato per prendere coscienza del mondo e di  stessa, per inventare e trasmettere tecnica e scrittura, per costruire insomma cultura, storia e civiltà. Questa strumentazione si rivela oggi come inefficace, perché ha subito e subisce processi di semplificazione e di omologazione dei linguaggi, che inducono processi analoghi nel pensiero e nel sentimento e che impediscono di leggere e di pensare la realtà secondo nuovi paradigmi. Per queste ragioni, il mestiere che un poeta svolge nella propria bottega, è un lavoro di salvaguardia e di rinnovamento della lingua e della parola di cui la nostra civiltà ha, oggi più che mai, grande bisogno. Esso, infatti, ha un valore antropologico e non solo letterario. Scegliendo certe parole, evidenziandone una particolare sonorità, posizionandole in un certo modo nel verso, associandole a una o più aree di significato, intrecciandole con altre parole, facendole risuonare insieme o in contrappunto, il poeta prende una posizione sul mondo e costruisce l’espressione di un lacerto, piccolo o grande, dell’esperienza che l’uomo fa (o può fare) della vita o di un suo aspetto e del mondo in cui essa si svolge. La comunica poi a noi, cadenzandola nel respiro della sua voce che diventa verso, e chiama la nostra risposta nell’adesione e nello sforzo di interpretazione, che siamo liberi di fare rispetto a quanto ci viene detto prendendo a nostra volta posizione. È così che, mobilitando la sua tecnica nei repertori semantici, fonetici, sintattici e metrici della sua lingua, il poeta ci ri-vela (cioè mette il velo di un nuovo o perduto significato a…) qualcosa su di noi e sulla vita che prima non sapevamo e che, quindi, in qualche modo per noi «non c’era». Egli ci restituisce così continue possibilità di parola, di significato e di valore per comprendere la nostra vita e la nostra storia di uomini. E questo accresce di continuo il nostro possesso dell’esperienza umana e civile raccolta nella lingua e la nostra riflessione su di essa.  Si tratta di una vera e propria opera di restituzione di possibilità di pensiero e di sentimento sulla vicenda dell’uomo e sul suo senso, oggi più che mai necessaria per tutti. Leggere e indagare la poesia, ascoltare i poeti è insomma, un’opera di continua rieducazione alla civiltà e al valore delle parole che la sostanziano, la rappresentano e la comunicano. 

 

 

3° Ciclo MAGGIO 2022 
 

Programma 

 

Lunedì, 9 MAGGIO 2022 

Le parole sono cose

Incontro con Giusi Quarenghi

 

Giusi Quarenghi, nata a Sottochiesa di Taleggio, vive a Bergamo. 

Autrice di ‘letteratura infantile’, ha rinarrato fiabe, miti e storie sacre; ha scritto filastrocche, storielle, racconti, romanzi, testi per il teatro.  

Sue raccolte di poesia:   

HO INCONTRATO L’INVERNO (Campanotto, 1999);  

NOTA DI PASSAGGIO (Book, 2001);  

TIRAMORE (Marsilio, 2006); 

BASURADA (Book editore, 2017), con tracce ad acquerello di Giovanna Durì;  

e, per l’orecchio verde di bambine e bambini: 

E SULLE CASE IL CIELO (Topipittori, 2007), con le illustrazioni di Chiara Carrer;  

ASCOLTA, salmi per voci piccole (Topipittori, 2016) con le illustrazioni di Anais Tonelli;  

LA CAPRA CANTA (Topipittori, 2021), con le illustrazioni di Lucio Schiavon. 

 

 

 

Lunedì, 16 MAGGIO 2022 

Angiulivo

Incontro con Lino Angiuli

Lino Angiuli (1946) è nato e vive in Terra di Bari. Ha pubblicato diverse raccolte poetiche in lingua italiana e dialettale, ricevendo riconoscimenti e traduzioni (dagli U.S.A. al Messico, dalla Corsica alla Spagna, etc). L’ultima raccolta pubblicata è Sud. Voce del verbo sudare, Moretti&Vitali editori, 2022. La sua produzione poetica è stata oggetto di tesi di laurea e di corsi accademici. Come scrittore, ha curato e pubblicato numerosi volumi dedicati alla salvaguardia del patrimonio demologico. Tre libri sul versante narrativo e uno di critica letteraria. Collaboratore dei servizi culturali della Rai e di quotidiani, ha partecipato alla fondazione di alcune riviste letterarie, tra le quali il semestrale «incroci», che condirige da oltre venti anni. Ha progettato e curato tre antologie della poesia europea, confluite nel cofanetto Continente poesia, e un’antologia della poesia dei paesi mediterranei. Della sua produzione poetica si parla, tra l’altro, nel manuale di Storia letteraria di Giulio Ferroni edito dall’Einaudi; nella Storia della civiltà letteraria dell’Utet; nell’Enciclopedia della Letteratura italiana edita dal “Sole 24 ore”, oltre che nel volume monografico Dal basso verso l’alto: studi sull’opera di Lino Angiuli, a cura di Daniele Maria Pegorari. La bibliografia completa e aggiornata è su https://it.wikipedia.org/wiki/Lino_Angiuli 

 

 

Lunedì, 23 MAGGIO 2022 

Poetizzarsi

 

Incontro con Marisa Brecciaroli

Marisa Brecciaroli, di origine marchigiana, laureata in Lettere a Milano, da più di quarant’anni vive a Bergamo dove, dopo la docenza in Lettere, tiene Laboratori di poesia e musica in area psicologica, grazie alla formazione in Musicoterapia a indirizzo psicodinamico, e alla ricerca in poetry therapy. Opere di poesia: Le anime della Parola, finalista al Montale 1988; La Memoria dell’Immemoria,1991, psf. Majellaro; Geografie d’Anima, 1995, postf. E.Isgrò; Trasparenze, 2000, pref. T.Kemeny; Pubblicazioni in antologie coi maggiori poeti contemporanei. Coautrice del Dizionario italiano-francese Robert-Signorelli, 1981. Oltre al contributo filologico sulle traduzioni del Partage de Midi, in Paul Claudel en Italie (Paris,1975), ha tradotto vari poeti francesi. Sue poesie visive-sonore sono state presentate nella rassegna internazionale “Oltre i confini della parola”, 1993, coi maggiori poeti visivi e sonori.  Già membro e presidente di giuria del Premio nazionale ‘Ponte di Legno Poesia’. Pioniera, teorica e sperimentatrice di poetry therapy, collabora coi suoi studi alla rivista web Poetry Therapy.it Italia, Scuola di Poesia-terapia, Monza. Il volume Poetizzarsi. Cura della poesia, è in corso di stampa presso la Moretti & Vitali editori. 
 

 

 

 

__________________________________________ 

 

GABRIO VITALI (Bergamo, 1952) studioso di Antropologia culturale e Filosofia del linguaggio è stato docente di Letteratura italiana e Storia a Bergamo e a Bratislava ed è stato co-fondatore e direttore editoriale della Pierluigi Lubrina Editore e della Moretti&Vitali editori. Per circa trent’anni ha organizzato rassegne, convegni, laboratori e premi di poesia per conto del Comune di Bergamo, dell’Ambasciata d’Italia in Slovacchia e di altri enti. Ha tenuto corsi di lectio Dantis per la Terza Università di Bergamo e per l’Istituto Italiano di Cultura di Bratislava. Ha curato le monografie: Le ragioni della poesia (su F. Bandini, 1998); Serial killer:i linguaggi, l’amore (su G. Panella, 1999); Cinquant’anni di poesia a S. Pellegrino (Atti, 1999); La poesia, il volto, la lingua (su F. Doplicher); Antologia poetica 2000 (Atti, 2001); Il dialetto in poesia 2000 (Atti, 2001); La voce e la vela (su F. Doplicher, 2001); L’allegoria della vita (su R. Crovi, 2003); Eliseo Milani. Eleganza operaia, stile comunista (con A. Garzia, 2017). Presso la Moretti&Vitali editori, ha pubblicato Tessiture-viaggi dentro antiche storie (1994); Odissei senza nòstos (2019) e curato il volume Sospeso respiro. Poesia di pandemia (2020). Sul canale YouTube di Psychiatry on line – Italia, ha ideato e conduce la rassegna La bottega del poeta. Poesia in tempo di pandemia. Presso la libreria Incrocio Quarenghi di Bergamo, conduce la rassegna Il mestiere di poeta. Poesia in e da Bergamo.
 

 

 

 

> Lascia un commento

Totale visualizzazioni: 1076