I MEDICI-GAY ed i pazienti LGBT di ogni medico!
Raccolta e analisi di casi personali, clinici, tra colleghi e di fantasie sull'omosessualità di medici e pazienti.
di Manlio Converti

La Psicanalisi diventa Catto-Fascista grazie all'ignoranza ed alla transfobia della SPI

Share this
19 gennaio, 2023 - 19:45
di Manlio Converti

In Italia è la Psichiatria ad essere notoriamente di tradizione lombrosiana, biologista e ampiamente compromessa con il fascismo. Vogliamo parlare di Aldo Semerari? coinvolto anche nella banda della Magliana, dopo aver distrutto la vita di Sanfratello, Braibanti e Pasolini?

Invece ci tocca di parlare di Psicanalisi. Quella notoriamente invisa agli italiani perché "scienza ebraica". Quella che comunque è sempre stata ambivalente sul tema omo-bisessualità ed è velocemente passata da una posizione all'altra senza grandi basi evidence based, a seconda dell'autore o dell'autrice.

La persecuzione Psicanalitica in Italia ha trovato un nuovo caposaldo nella temeraria lettera del Presidente Sarantis Thanopulos contrario alla Triptorelina ossia alle Terapie per gli adolescenti Gender Variant:

ttps://www.spiweb.it/la-cura/disforia-di-genere-il-comunicato-del-presidente-s-thanopulos-12-01-23/

Vi prego di leggere le mie ultime lettere sul tema, rivolte spesso proprio agli psicanalisti.

Leggete anche la lettera contro l'omo-trans-fobia della stessa SPI di pochi mesi prima (dove in foto c'è un pagliaccio effeminato... va beh...):

https://www.spiweb.it/cultura-e-societa/cultura/17-maggio-1990-2022-gior...

Se voleste davvero avere una informazione completa e scientifica, certificata da ampia blibliografia internazionale e dal consenso dei professionisti che se ne occupano davvero a livello internazionale, dovete studiare invece il SOC-8:  

https://www.tandfonline.com/doi/pdf/10.1080/26895269.2022.2100644

Le affermazioni di Thanopulos invece sono copiate pari pari dalle banalità antiscientifiche di Provita, Family Day, Fascisti d'Italia, Leghisti del Nord e Vaticani preteschi, che subito hanno esultato al grande risultato, nonostante, vi ricordo, essi stessi considerino la Psicanalisi "scienza ebraica" da aborrire.

Vediamo nel merito della lettera ogni violento punto di Thanopulos:

1) La diagnosi di “disforia di genere” in età prepuberale è basata sulle affermazioni dei soggetti
interessati e non può essere oggetto di un’attenta valutazione finché lo sviluppo dell’identità
sessuale è ancora in corso.

REPLICA: Non è una diagnosi attuale. Si legga ICD-11. E' una condizione naturale della persona, che appunto viene comunicata a chi gliela chiede. D'altra parte ognuno di voi lettori comunica se è un maschio o una donna, fino a prova contraria (suppongo che se foste non binari non avreste bisogno di leggere questa rimostranza).  Non c'è bisogno di nessuna valutazione rispetto all'identità di una persona, che va accolta e rispettata in ogni caso, e si forma nel perinatale, mentre si comunica a partire già dai 3 anni. Non rappresenta uno sviluppo... Vi siete sviluppati voi come maschi e femmine da cosa? da un uovo? 

2) Solo una parte minoritaria dei ragazzi che dichiarano di non identificarsi con il loro sesso conferma questa posizione nell’adolescenza, dopo la pubertà.

REPLICA: Grazie lo sappiamo, ma soprattutto cosa c'entra con l'uso di Triptorelina? Intanto le cifre non sono così grandi come pretese ma sicuramente alcuni minori pre-puberi che abbiano dichiarato una identità gender variant arrivati alla pubertà smettono di farlo, perché capiscono di essere solo omo-bisex o effeminati-mascoline-androgine. Soprattutto non c'entra nulla con la Triptorelina che si da appunto in adolescenza dallo Stadio Tanner II. Quindi di cosa stiamo parlando? E' puro terrorismo ideologico confondere le cose.

3) Sospendere o prevenire lo sviluppo psicosessuale di un soggetto, in attesa della maturazione di una sua definizione identitaria stabile, è in contraddizione con il fatto che questo sviluppo è un fattore centrale del processo della definizione.

REPLICA: Perdoniamo a Thanpulos il mancato uso del congiuntivo (SIA in contraddizione e SIA un fattore). Non gli perdoniamo il fatto che non sappia che l'identità non matura come una pera. Siete maturati come maschi e femmine sopra quale albero? La Triptorelina poi non previene né sospende lo sviluppo psicosessuale ma blocca lo sviluppo fisico causando dal punto di vista psicologico un forte miglioramento del tono dell'umore e riducendo la cosiddetta disforia di genere nei minori gender variant. Fatevene una ragione.

4) Anche nei casi in cui la dichiarata “disforia di genere” in età prepuberale si confermi in adolescenza, l’arresto dello sviluppo non può sfociare in un corpo diverso, sotto il profilo sessuale, da quello originario. Lo sviluppo sessuale del proprio corpo anche quando contraddice un opposto orientamento interno consente un appagamento erotico che un corpo “bloccato” o manipolato non offre.

REPLICA: Qui siamo al delirio puro. Intanto come già detto la Triptorelina si da in adolescenza e non in età pre-pubere (dove sarebbe inutile, semplicemente inutile). Poi la informiamo che proprio il corpo può essere cambiato e il corpo di una persona Transgender (adolescente o adulta quindi...) viene rifiutato proprio nelle sue parti naturali (più spesso il seno presente o assente, meno spesso di quanto temuto da Thanopulos i genitali). Le persone Transgender hanno poi molti modi di fare Sesso e l'erotizzazione del corpo è radicalmente diversa dall'Identità di Genere che è una questione mentale. Se il corpo maschile in parte è preferito dalla persona Transgender o femminile in parte o del tutto maschile o del tutto femminile, pur restando dell'identità di genere opposta al sesso alla nascita o non binaria, questo produce con tutte le persone con cui si può fare sesso una marea di possibilità erotiche che evidentemente Thanopulos non riesce nemmeno a capire.  Le persone Transgender (sempre adolescenti o adulte sia chiaro...) useranno il proprio corpo nelle parti che gli piaceranno naturali o in quelle che gli piacerà aver modificato con maschi, donne o persone transgender/intersex a seconda del proprio desiderio, indipendentemente dalle assurde affermazioni di Thanopulos.  

Poi c'è la apoteosi, oltre che per la semantica italiana, della affermazione assolutamente falsa per cui il  corpo modificato non sarebbe erotico rispetto a quello naturale. Qui occorre far parlare addirittura dei chirurghi. Thanopulos si sente anche chirurgo oltre che endocrinologo, evidentemente, nel suo delirio di onnipotenza. Delle vecchie operazioni chirurgiche toglievano la prostata, impedendo il piacere sessuale delle donne transgender. E' vero. Sono appunto pratiche vecchie. Alcune operazioni chirurgiche al seno per sottrazione possono ridurre o eliminare il piacere per perdita completa o parziale del capezzolo. E' un rischio minore possibile ma non è la norma, per la quale invece il capezzolo resta assolutamente erotico. L'allungamento del clitoride nel pene, quando supera certe dimensioni resta insensibile nella sua maggior parte della estensione. Esistono varie operazioni, appunto. In quelle che lo estendono maggiormente è noto che la persona richiedente preferisca un organo con quelle caratteristiche. I benefici dipendono in questo caso dal cosiddetto "arto fantasma" di cui Thanopulos dovrebbe studiare il significato. Avere un pene che si modella sull'arto fantasma che non si ha per natura permette di godere di più che con un clitoride naturale ed una vagina che siano invece repellenti per un maschio transgender. Le spiegazioni sarebbero lunghe ulteriormente, ma tutte dello stesso tenore.

5) La sperimentazione in atto elude un’attenta valutazione scientifica accompagnata da Un’approfondita riflessione sullo sviluppo psichico e suscita forti perplessità.

REPLICA: Non mi risulta che Thanopulos capisca neanche lontanamente cosa sia una ricerca scientifica altrimenti chiuderebbe immediatamente la SPI visto che la Psicanalisi oltre che una religione Freudiana non ha nessuna valutazione Evidence Based. Per le valutazioni scientifiche leggete appunto il testo SOC-8 su citato.

6) È importante avviare sulla questione dei ragazzi con problematiche di genere una rigorosa discussione scientifica a cui la Società Psicoanalitica Italiana darà il suo contributo volentieri.

REPLICA: Grazie non abbiamo bisogno del suo livello di discussione scientifca (inesistente), visto che ha solo citato i suoi pregiudizi. La discussione scientifica internazionale esiste da decenni ed appunto ha prodotto l'ottavo consensus detto SOC-8.

La preghiamo di studiarlo, di ritirare la sua lettera infamante e di chiedere scusa per le persecuzioni della Psicanalisi alle persone LGBTI che lei ha rinvigorito nel nostro Paese già sufficientemente catto-fascista di suo.

PS ho citato dove era necessario anche le persone Intersex... sapete chi sono? Dubito che Thanopulos lo sappia... ma ve lo spiegherò in un secondo momento, quando sarà inerente la cronaca.

> Lascia un commento


Commenti

Gentile Signore, lei sì che ne sa di onnipotenza! Ma questa è storia vecchia, diciamo del '600. Già Galileo, e tutta la discendenza medico-scientifica fino ai giorni nostri, affermava l'identità tra Dio e se stesso. Nemmeno Lei ne è esente evidentemente. Peccato. Una vita sprecata alla ricerca della auto-evidenza. Evidance based questo significa: basato sull'autoevidenza; sul trovare esattamente quello che si cerca.
Chi delira non sa che sta delirando: Lei è tra questi? Perdoni la franca provocazione. Che ne sa lei dei tormenti di queste giovani cavie (nemmeno più l'etica della sperimentazione si persegue) trasformate in cyber-corpi? Ma lei veramente pensa che basti mantenere la sensibilità di un capezzolo o la punta sensibile di un clitoride allungato per vivere un coinvolgimento erotico? Ma lei è mai approdato ad un coinvolgimento erotico? Lei è vivo? Oppure è morto o è un vivente meccanico e replicante e non se ne è reso conto?
Mi avvilisce la pochezza delle sue argomentazioni e la straripante onnipotenza che ne trasuda.
Le persone transgender soffrono in maniera indicibile. Vivono e si trovano prede di circostanze sessuali violentissime e/o infantilissime. Dove sta questo erotismo che lei cerca a tutti i costi di vedere? Al suo posto c'è una brutalità che nemmeno nel mondo animale si è mai vista. Veramente la scienza vuole far credere che un pene posticcio non sia una protesi? Lo vada a chiedere alle persone che hanno dovuto accettare di mettere delle protesi per problemi funzionali. Lei riduce l'erotismo a problema funzionale: quello è sesso non erotismo. E per fare sesso basta quello che milioni di anni di filogenesi hanno costruito. Per fare sesso è sufficiente essere animali. I cyber corpi certo un posto nel mondo lo trovano, ci sono già le paralimpiadi. Se fossi transgender mi sentirei offesa dalle sue affermazioni glaciali, ipertecniche; se fossi transgender vorrei che qualcuno mi ascoltasse senza giudicarmi, senza manipolarmi, senza propormi soluzioni magiche. Vorrei che mi aiutasse a dare senso a ciò che provo e non a cercare di cambiare il mio corpo, creando chimere, neo-esseri per confermare l'autoevidenza della scienza. A me dispiace moltissimo che i giovani e giovanissimi debbano essere strumentalizzati da un discorso mediatico, politico, scientifico disumano. Anche io giovanissima ho desiderato la luna, ma poi qualcuno, gli adulti, mi hanno aiutato a fare differenza tra fantasia e realtà. Non dico che la scienza debba fermare le sue autoevidenti ricerche. Dico che a tutto c'è un limite. Altrimenti Dio a che serve?

La sua Teo.Sofia della Protesi fallica la può ripiegare e mettere via...
Lei è IGNORANTE e pretende con dei sofismi da quattro soldi di avverare una verità di cui non sa oggettivamente NULLA.

Intanto esistono divertenti studi scientifici proprio sulle donne che dovevano togliere un seno per tumore e maschi transgender che volevano toglierlo perché non vissuto come adeguato, che dimostrano come prima dell'operazione si attivino parti diverse del cervello al semplice contatto NON EROTICO del loro seno, mentre è uguale nel caso si tocchi loro la mano.
Queste ed altre persone, a differenza di quanto pensa lei, sono invece MOLTO FELICI del corpo nuovo in cui SI RICONOSCONO perché corrisponde al "homunculus" o più precisamente ai propri SCHEMI MOTORI E SENSITIVI impostati nel nostro cervello, Funziona così e non come ha detto lei. Funziona che se mi tolgono una parte che vi è ISCRITTA io ne sento la mancanza o posso perfino avere un arto fantasma, mentre SE HO PEZZI che non appartengono ALLO SCHEMA MOTORIO E SENSITIVO del PROPRIO CERVELLO allora ne soffro e mi ci devo adattare con fatica. Esattamente il contrario accade nelle persone Transgender, cui TOGLIAMO parti che NON sentono proprie nel LORO SCHEMA MOTORIO E SENSITIVO e ne mettiamo altre che, magari abitate come un arto fantasma prima della protesi, sono finalmente reali e possono essere vissute anche SESSUALMENTE in modo adeguato (questo ovviamente se sono rispettati i criteri di salvaguardia dei NERVI durante le operazioni chirurgiche). Gli ORMONI invece semplicemente esaltano il corpo COME lo VOGLIONO le persone TRANSGENDER.

Lezione DUE: le persone Transgender soffrono di Omo-Transfobia e NON per il fatto di essere Transgender e quindi è LEI che li sta TORTURANDO con la sua assurda IDEA ANTISCIENTIFICA portata avanti da capre come Sarantis Thanopulos e Crepet che vogliono solo fare le DIVE in televisione. LEI sta CAUSANDO come fanno loro la sofferenza delle persone Gender Variant.

LEZIONE TRE: i GENITORI che SUPPORTANO i propri figli LGBTI e nello specifico Gender Variant, capendo che se prepuberi alcuni spontaneamente possono desistere ed altri persistere nella propria varianza di genere, sono quelli che GARANTISCONO LA SALUTE MENTALE E FISICA ai propri figli, mentre se ascoltassere le IDIOZIE sue e di Thanopulos condannerebbero i propri figli ad atroci sofferenze ed a una minore speranza di vita !!!

Se lei non capisce questi TRE concetti base, si iscriva a psicanalisi... perché è perfetta per sostiuire Thanopulos !


Totale visualizzazioni: 2001