FIAP 2014 GRAZIELLA FAVA VIZZIELLO Suggestioni sullo sviluppo del sé.Follow-up in grandi prematuri

Share this
Vedi il video

"... tutti i viaggi hanno destinazioni segrete di cui il viaggiatore non è consapevole..."
Relazione di Graziella Fava Vizziello al VI CONVEGNO FIAP (2 -5 ottobre 2014) a Riva del Garda

Graziella Fava Vizziello, nata a Milano nel 1939, medico, specialista in Malattie nervose e mentali, si è formata presso la Società svizzera di psicoanalisi, durante i 7 anni in cui lavora nella clinica
psicoanalitica “Les Rives de Prangins” con Racamier e Woodbury, occupandosi in particolare di adolescenti e giovani adulti psicotici e successivamente all’ “Hopital Psychiatrique du Canton de Vaud “, dove organizza il primo servizio psichiatrico territoriale rurale .
Rientrata in Italia, dal 1970 è docente presso l’università di Padova dove continuerà l’insegnamento per oltre 40 anni , pur lavorando nei servizi fino al 1989, inizialmente come Primario della Casa di salute Psichiatrica di Marostica , in seguito, organizzando e dirigendo il Centro di Medicina Sociale della Provincia di Trento e, successivamente, Primario Direttore del servizio di Neuropsichiatria infantile e del CMPP dell’ULSS 21,( Padova).
Dal 1988 lavora a tempo pieno in Università e si occupa di ricerca relativa agli studi longitudinali e transgenerazionali nella popolazione generale , nei grandi prematuri , nelle famiglie con problemi di tossicodipendenza e/o di psicosi ed infine nelle famiglie adottive, utilizzando anche i nuovi strumenti offerti dagli studiosi dell’attaccamento. Sempre al centro dell’interesse la metodologia dell’intervento e le dinamiche istituzionali nell’attività clinica di ogni giorno a cui si dedica nuovamente fin dall’inizio, come coordinatore e responsabile clinico del Servizio Apad (Assistenza Psicologica ai Dipendenti dell’Università ed ai loro famigliari ) e come responsabile del Servizio per la genitorialità e sviluppo dei figli. Direttore dal 2000 al 2012 del Master di II livello del’Università di Padova “Genitorialità e sviluppo dei figli: interventi preventivi e psicoterapeuti” Presidente dell’AEPEA (Associazione europea di Psicopatologia dell’infanzia e dell’adolescenza) dal 2009 e dell’AEPEAsi (sezione italiana), Dall’ottobre 2012 lascia l’università e riprende l’attività clinica privata nel 2013 con trattamenti individuali e gruppali di bambini e adolescenti, interventi per favorire la genitorialità e sostenerla nelle situazioni complesse . Ripropone diverse modalità di formazione continua come presidente dell’AEPEA sotto forma di discussione casi clinici , formazione all’utilizzo clinico di nuove modalità di valutazione ( Specchio, LTP, e AAI) e supervisione gestione .

> Lascia un commento

Totale visualizzazioni: 1303