freud

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Crollo del principio d'autorità?
14 aprile, 2019 - 09:24
State contenti, umana gente, al ‘quia’, ché, se potuto aveste veder tutto, mestier non era parturir Maria. Dante, Purgatorio, III, vv. 37-39   “In generale non dovremmo chiudere gli occhi di fronte agli episodi estremamente sconvolgenti di quel crollo...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

LA VOCE DELL'INDICIBILE
CLINICA E ARTE: Solita risposta alle solite critiche
27 marzo, 2019 - 12:24
Per quale motivo il clinico dovrebbe rivolgersi all’Arte? Che nesso esiste fra la psichiatria e la poesia, o la pittura, o la musica? Kohut parlò di “funzione anticipatrice dell’Arte”. Si tratta di questo: l’Artista coglie intuitivamente e rappresenta realt...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Curare la psicanalisi prima dei pazienti
9 marzo, 2019 - 17:23
 La vita non è un argomento. Ci siamo giusto organizzati un mondo in cui possiamo vivere – ammettendo corpi, linee, superfici, cause ed effetti, movimento e quiete, forma  contenuto. Senza questi articoli di fede adesso nessuno se la caverebbe a vivere! Ma con questo...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

PSICOANALISI ETICA
SALVINI LA RIVINCITA DEL NULLA
2 marzo, 2019 - 15:54
La rivincita del nulla e di nessuno. Allora abbiamo una persona che non manifesta alcuna dote, ma una collezione straordinaria di difetti, ladro, bugiardo, violento, incoerente, banale, senza gusto, senza pudore. Lui è il nulla e non fa nulla per migliorarsi, anzi sfacciatamente passa a...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
O la scienza o la vita
19 febbraio, 2019 - 09:52
Sono in tema. Questo titolo è un aut aut. È come “o la borsa o la vita”: se scelgo la scienza, perdo il senso della vita; se scelgo la vita, resto ignorante per quel che mi resta da vivere. Cosa voglio dire? Voglio introdurre un discorso né accademico n...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

RECENSIONE: The Cut and the Building of Psychoanalysis, Vol 1: Sigmund Freud and Emma Eckstein, di Carlo Bonomi
15 febbraio, 2019 - 11:01
“Questo libro è tanti libri. E’ un libro sul corpo ma anche un libro sull’anima. Tratta di storia della medicina ma anche di religione e di morale. Parla di fatti e fantasie di uomini e donne.  Si occupa di organi sessuali e della persona di Freud, riflettendo sul...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

GLI OSPITI DI PSYCHIATRY ON LINE
A PROPOSITO DI "LESSICO AMOROSO" DI MASSIMO RECALCATI SU RAI3 di Annalisa Piergallini
29 gennaio, 2019 - 08:59
Massimo Recalcati è vestito tutto di nero. Ci parla di Lacan in tivvù. Ma quale Lacan? Quale psicoanalisi? “Lessico amoroso”, dopo il successo di pubblico del lessico familiare dell’anno scorso. Si parla dunque d’amore. Dell’incontro d’amore...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
La psiche è estesa, di ciò non sa nulla” (Freud, postumo)
6 gennaio, 2019 - 18:22
Scienza chiusa, scienza aperta Non mi stupisce che alcuni colleghi lacaniani nutrano diffidenza, non dico ostilità, nei confronti della scienza moderna. Non è un loro partito preso; è un atteggiamento diffuso e ben radicato nei fondamentalismi correnti – una sorta di...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

PSICOANALISI ETICA
L'AMORE ECOLOGICO
6 gennaio, 2019 - 01:11
Nel suo videomessaggio per il nuovo anno, Vandana Shiva ci invita a occuparci della nostra terra, con dono di estrema sintesi, chiarezza e, grandiosa, ottimismo.  A causa del cambiamento climatico, abbiamo 12 anni “per cambiare direzione e allontanarci dai combustibili fossili e dalla...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Psicoanalisi di frontiera
9 dicembre, 2018 - 18:01
Non cessiamo di parlare di topologia. È necessario in psicoanalisi. A sentire la parola “topologia”, agli psicoanalisti salgono i fumi alla testa; pensano subito ai famigerati matemi di Lacan. In realtà, Lacan non fece mai topologia. Si limitò a sfruttare ben...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
"Psicoanalisi, scienza aperta allo stupore"
20 novembre, 2018 - 09:51
Il titolo della raccolta di saggi e conferenze di Simone Berti, edito nel 2017 da ETS di Pisa, non è sbagliato, è ridondante. Non c’è scienza che non stupisca, essendo la vera scienza aperta alla scoperta del nuovo. Solo l’ortodossia dogmatica non stupisce ormai...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Gradi di esistenza
5 novembre, 2018 - 09:35
Tre è un numero intero. È anche concreto; si tocca con mano; posso cogliere tre mele o collezionare tre matite. Poiché tre mele esistono non solo qui e non solo ora, fanno sì che il numero tre esista là dove serve; le tre matite lo confermano; tecnicamente, tre...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Vedere gli alberi, non vedere il bosco
20 ottobre, 2018 - 10:57
 Il modo di dire non è italiano ma tedesco. L’ho imparato alle elementari dalle Schwestern dell’Istituto Giulia di Milano. Freud doveva certamente conoscere den Wald vor lauter Bäumen nicht sehen. [1] Tuttavia nelle Sigmund Freud gesammelte Werke il...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Perché non sono realista
9 ottobre, 2018 - 09:39
 Nel gioco stesso della scrittura matematica dobbiamo trovare, se posso dire così, la punta, il punto di orientamento verso cui dobbiamo dirigerci. J. Lacan, Encore,16.01.1973   “Non sono realista, perché sto dalla parte del reale”. Nel seguito...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

Autoritratto in un interno viennese, Sigmund Freud si racconta INTERVISTA ALL' AUTORE SERGIO VITALE
3 ottobre, 2018 - 13:53
Gianluca Garrapa: Autoritratto in un interno viennese è il racconto di una lettera di Sigmund Freud del 19 marzo del 1939 (Freud morirà il 23 settembre dello stesso anno), indirizzata all’amico Engelman per ringraziarlo del dono di un album di fotografie. Fotografie dell...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Il sogno come mezzo di prova della teoria analitica
25 settembre, 2018 - 11:19
Ho sognato di dire una sciocchezza: “I viceré” di De Roberto è un romanzo scritto alla Proust. Ovviamente non discuto la validità dell’affermazione onirica, ma sfrutto il brevissimo sogno per riaprire una questione che di solito nelle scuole di psicoanalisi...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
La letteratura può salvare la psicanalisi?
11 settembre, 2018 - 15:40
  La letteratura nasce molto prima della scienza. È una banalità storica la mia, che tuttavia non è tanto banale in rapporto alla psicanalisi, la quale onestamente riconosce agli artisti il merito di arrivare prima degli psicanalisti a intuire il senso della vita ...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Sullo stato del movimento psicoanalitico
29 agosto, 2018 - 10:27
  Tutto l’inconscio ti si squaglia davanti come ti avvicini. L.F. Céline, Viaggio al termine della notte (1932), p. 436   Non porto più i pantaloni corti. Da un pezzo ho finito di andare a scuola. Ho attraversato diverse scuole lacaniane di psicoanalisi....

> Lascia un commento

> Leggi tutto

LA VOCE DELL'INDICIBILE
Educazione sessuale e impossibilità d'amare: "Il segreto" dell'Anonimo Triestino
19 agosto, 2018 - 19:27
Uno degli errori che, a parere di chi scrive, vengono commessi anche da chi desidera sinceramente aiutare i propri simili ad evolversi è frutto di superficialità e di fretta. S’individua una meta che si trova nella direzione del progresso, e ci si precipita su di essa,...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
IN DIFFERITA: a proposito del saggio Tardività, Freud dopo Lacan di Alessandra Campo
9 agosto, 2018 - 17:06
Freud dopo Lacan Il ponderoso saggio di Alessandra Campo (440 pagine), intitolato Tardività,[1] si annuncia come “studio filosofico di una nozione psicoanalitica” (p. 20): la Nachträglichkeit. Si tratta del termine che per la prima volta Freud menzionò...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Sulla tragedia di vivere
7 luglio, 2018 - 10:41
Malgrado timore e compassione, siamo felicemente vivi, non come individui, ma come un unico vivente, fusi nel suo godimento procreante. F. Nietzsche, La nascita della tragedia dallo spirito della musica (17)     Cos’hanno a che fare con le odierne civiltà il sogno di...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Perché non uso psicofarmaci?
8 giugno, 2018 - 10:40
Nel lontano 1961 la risposta me la diede Thomas Szasz nel suo classico Il mito della malattia mentale. Se la malattia mentale è un mito, non si possono usare farmaci contro di lei: i farmaci sono nel reale, i miti nell’immaginario. Si può agire sul reale attraverso l...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

PSICOANALISI ETICA
LA PSICOANALISI E’ SOVVERSIVA, O NON E’
24 maggio, 2018 - 01:43
Caro Massimo Recalcati, per prima cosa, ti devo ringraziare, Lacan e Freud in tivvù. Sembra un sogno. C’è stato un momento che la psicoanalisi non si poteva neanche nominare. Ho frequentato Psicologia alla Sapienza nei primi anni novanta. Non si chiamava nemmeno psicoanalisi...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Sulla logica congetturale o l'apologia del falso
16 maggio, 2018 - 13:31
La scientificità sarebbe solo paura e scappatoia dal pessimismo? Solo raffinata legittima difesa contro la verità? Detto in termini morali, qualcosa come viltà o falsità? F. Nietzsche, La nascita della tragedia. Tentativo di autocritica, 1, 1876   Ho...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

IL SOGGETTO COLLETTIVO
Sulla probabilità in psicoanalisi
28 aprile, 2018 - 11:28
Ignota agli antichi, che pensavano che ogni evento casuale fosse dovuto alla dea Fortuna,[1] la nozione di probabilità è un prodotto tuttora problematico del discorso scientifico moderno. Ha uno statuto ancora concettualmente incerto, per non dire ambiguo. Perché lo dico?...

> Lascia un commento

> Leggi tutto


Totale visualizzazioni: 3718