UNA DONAZIONE PER AIUTARE PSYCHIATRY ON LINE ITALIA!!

Share this


Psychiatry on line Italia è attiva in rete dal 1995 e rappresenta la risorsa on line professionale in area psy più antica e più letta in lingua Italiana.
La rivista non ha sponsor e da sempre si appoggia al lavoro e alle risorse finanziarie del suo Editor.
E' giunto il momento di dare un aiuto alla rivista. L'appello è rivolto alle decine di migliata di lettori che ogni mese leggono i suoi articoli e guardano i suoi video.
Una donazione a Psychiatry on line Italia è un modo per aiutarla a crescere e continuare ad offrire uan informazione libera e qualificata.
Il poco da molti può fare il bene di tutti.
Contiamo su di voi!!!
FATE UNA LIBERA DONAZIONE ALLA RIVISTA e lo potete fare tramite BONIFICO all’IBAN IT23A0335901600100000121875 Intestato, presso BANCA PROSSIMA, a ASSOCIAZIONE PSYCHIATRY ON LINE ITALIA - Via Provana di Leynì 13 Genova, oppure potete usare il nostro account PayPal connesso all’email boll001@pol-it.org

 



 
> Lascia un commento

Commenti

contiamo su di voi!!!!

DA SEMPRE Psychiatry on line Italia poggia sulle mie spalle di editor sia dal punto di vista organizzativo che dal punto di vista finanziario e dopo tanti anni in cui sono andato avanti mettendoci tempo, lavoro e denaro è giunto il momento di dire con chiarezza e onestà intellettuale che non ce la faccio più con le mie sole forze e ho necessità di un aiuto diffuso e consapevole da parte di chi sappia riconoscere ciò che è stato fatto, ciò che si fa e ciò che si farà in futuro.

Siamo ad un bivio: la rivista oltre che avere spese di base fisse ha bisogno di aggiornamenti di software e di hardware che con le mie sole forze non sono in grado più di supportare, al tempo stesso Psychiatry on line Italia è e sarà SEMPRE una risorsa gratuita di libera fruizione ma come ho più volte sottolineato non confondiamo la gratuità con il non costo: dietro alla risorsa vi è LAVORO e vi sono COSTI VERI E NON VIRTUALI DA SOPPORTARE.
Delle due l’una: volete che POL.it piano piano si spenga schiacciata da obiettive difficoltà? O volete che continui il suo cammino cercando sempre di migliorare la sua offerta culturale?

Contribuire ai beni che si usano non è un'obbligo è un'oppotunità e un segno per me di civiltà.

Se la vostra risposta è la seconda e non avete ancora fatto una donazione è il momento di valutare di dare davvero una mano a Psychiatry on line Italia.

Vi è un solo modo per farlo:

FARE UNA LIBERA DONAZIONE ALLA RIVISTA e lo potete fare tramite BONIFICO all’IBAN IT23A0335901600100000121875 Intestato, presso BANCA PROSSIMA, a ASSOCIAZIONE PSYCHIATRY ON LINE ITALIA - Via Provana di Leynì 13 Genova, oppure potete usare il nostro account PayPal connesso all’email boll001@pol-it.org

Grazie per ciò che farete, grazie dell’attenzione.

Propongo a tutti i colleghi utenti di una rivista così prestigiosa e ricca di materiale autorevolissimo, di destinare come minimo, una somma mensile di 5 euro al mese.
È che spesso noi diamo per scontato e dovuto ciò che troviamo su internet, ma qui dobbiamo tenere conto del lavoro e del sacrificio delle poche (Una) persone (a) che ci stanno (sta) dietro, sacrificio anche in termini economici, e dell'autorevolezza e della ricchezza del materiale, difficile da trovare su altri siti.
Mi rivolgo soprattutto a quelli che sono più attratti dalla pubblicazione di articoli prettamente psicanalitici o filosofici: a quelli cioè che si confrontano spesso con l’aspetto etico delle cose. Ebbene, l’etica, alla fine, sta anche nel fare: in questo caso un piccolo sacrificio, che, paradossalmente, forse sta più nel vincere la pigrizia per l’aspetto formale della donazione, (scrivere il codice IBAN ....) che non per l’entità, che ognuno farebbe, ovviamente, secondo la sua possibilità/sensibilità.


Totale visualizzazioni: 723