Un commento alla Consulenza Bilancia

Share this
5 ottobre, 2012 - 15:24

Abbiamo riportato questa relazione di consulenza per fornire, a chi ne fosse interessato un esempio di uan modalità di procedere nel valutare la struttura globale di una persona sotto angolazioni diverse, indagando le diverse dimensioni psicologiche e psicopatologiche, modalità che a noi pare utile e che ci permettiamo di suggerire.
Volevamo anche precisare come le categorie del "serial killer", denominazione della "fiction" meno approfondita o dei serials, questi sì, televisivi, non ha nessun diritto di cittadinanza in nessuna nosologia e come non sia affatt frequente, a dispetto dei desideri mediatici, che nei responsabili di multipli omicidi siano presenti patologie parafiliche.
Infine volevamo annotare che la capacità di intendere e volere può essere rilevata in modo rigoroso, quando la persona può essere inquadrata in una categoria nosologica comunemente accettata, allo stato attuale delle cognizioni cliniche scientifiche coerenti e consensuali, rilevabili nella letteratura psichiatrica: altrimenti diventa una opinione personale.
Vero è che i comportamenti, anche i più anomali e trasgressivi, sono sempre coerenti con il funzionamento mentale dell'individuo, con le sue vie obbligate, biologiche, conflittuali, socioambientali. Ma questo modo di intendere la non responsabilità può riguardare la giustizia di Dio, non quella degli uomini....
Noi, nella nostra consulenza, enunciamo i motivi, spesso eneluttabili che hanno fatto agire la persona in un certo modo, ma, per valutare la malattia psichica e l'imputabilità, dobbiamo riferirci alla nosologia psichiatrica: il che, già di per sé, non è nè poco, nè facile.
Qui, abbiamo anche cercato di capire il perchè, dato che il Giudice di cui eravamo consulenti, ce lo aveva chiesto. Crediamo, almeno un po' di aver capito, ovviamente all'interno della nostra disciplina e dei nostri riferimenti teorici, senza i quali la nostra opinione diventerebbe niente di più che un'opinione di uomini saggi, di Meuschenkenner, che francamente non ci sentiamo, nè ci piacerebbe essere.

 

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 494