SCHIZOFRENIA AD INSORGENZA INFANTILE: PROGRESSIVI MUTAMENTI CEREBRALI DURANTE L'ADOLESCENZA

Share this
4 ottobre, 2012 - 14:52

Giedd JN et al.
Biol Psychiatry. 1999;46(7):892-8

BACKGROUND: I precedenti studi dell'NIMH di MRI cerebrale anatomica riguardanti la schizofrenia ad insorgenza infantile (COS:Childhood Onset Schizophrenia), hanno ritrovato una progressione del volume ventricolare e di altre anomalie strutturali cerebrali in un follow-up di 2 anni condotto su campioni di età media compresa tra i 14 e i 16 anni. Comunque studi su pazienti adulti generalmente non mostrano progressione del volume ventricolare o correlazione tra volume ventricolare e durata della patologia. Al fine di elucidare le problematiche relative alla progressione delle anomalie cerebrali nella schizofrenia, questo articolo amplia gli studi precedenti includendo un terzo studio longitudinale, utilizza un campione di maggiore numerosità ed include misurazioni dell'amigdala e dell'ippocampo. METODI: Sono stati calcolati i volumi dell'encefalo in toto, dei ventricoli laterali, dell'ippocampo e dell'amigdala su 208 acquisizioni di RM cerebrale di 42 adolescenti con COS (23 con uno o più scan di ripetizione) e 74 controlli appaiati per età e sesso (36 con uno o più scan di ripetizione). Una tecnica statistica,che ha permesso l'uso combinato di dati relativi a sezioni trasversali e longitudinali,è stata usata per testare i mutamenti età-correlati,la linearità e le differenze diagnostiche di gruppo. RISULTATI:Durante l'adolescenza è stata riscontrata una progressione differenziale non lineare delle anomalie cerebrali con la diminuzione del volume cerebrale totale e del volume ippocampale e con l'incremento dei ventricoli laterali nel gruppo COS. Le curve di sviluppo per queste strutture hanno raggiunto una asintote di precoce assetto adulto nel gruppo COS e non hanno mostrato un mutamento significativo con l'età nel gruppo di controllo. CONCLUSIONI:Questi risultati si conciliano meno con la sorprendente evoluzione delle immagini cerebrali anatomiche usualmente notata nella schizofrenia adulta e fanno da complemento ad altri dati compatibili con diminuzioni tempo-limitate e diagnosi-specifiche nel tessuto cerebrale.L'adolescenza sembra essere dunque un singolare periodo di sviluppo differenziativo cerebrale nella schizofrenia

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 772