Editoriale
il punto di vista di Psychiatry on line Italia
di Francesco Bollorino

Editoriale

Share this
11 febbraio, 2013 - 14:24
di Francesco Bollorino

Ricordo ai lettori che il programma scientifico del convegno "INTERNET & SALUTE MENTALE" che si terrà a Genova nel prossimo febbraio 1998 è stato pubblicato nell'editoriale di giugno cui rimando qualora qualcuno non avesse avuto modo di leggerlo.
POL.it appoggia questa iniziativa e in tutti i suoi editoriali comparirà sempre il LOGO del convegno, riprodotto qui di fianco, come nella copertina della Rivista già da qualche numero campeggia il bel poster disegnato appositamente per questo avvenimento, quale memo per i suoi lettori.
Il convegno rappresenta un momento di confronto importante; nel sito web del convegno è disponibile la form on line per l'iscrizione, POL.it ospita, di tali pagine, un mirror completo e costantemente aggiornato, segnalato nel menù principale della rivista e raggiungibile ipertestualmente anche da qui.

Scrivo queste note con la valigia in mano, pronto alla partenza per Palermo dove nella settimana tra il 20 e il 27 di ottobre si svolgerà il Congresso della SIP.

Nell'ambito di tale convegno mercoledì 22 , si svolgerà un simposio dal titolo "INTERNET & PSICHIATRIA" cui con latri colleghi sono stato invitato a parlare: mi sembra un momento importante per la psichiatria italiana on line, un'occasione da non perdere per pubblicizzare il lavoro che molti di noi stanno faticosamente svolgendo sulla rete, una tappa fondamentale verso il convegno di Genoav del prossimo febbraio in cui tutti i temi sviluppati a Palermo avranno spazio adeguato di sviluppo.

Parlare nell'ambito del congresso SIP mi sembra importante in quanto solo allargando la base degli utenti psichiatri in rete si potrà sviluppare armoniosamente una reale comunicazione e la rete potrà divenire uno strumento di lavoro valido ed indispensabile.

Tutti noi che con la rete da tempo lavoriamo siamo convinti dei vantaggi che un uso diffuso di Internet può riservare alla Psichiatria che per la complessità della sua organizzazione assistenziale e per la sua intrinseca mutidisciplinarietà può trovare nella rete lo strumento principe di comunicazione e scambio.

Non possiamo però esimerci dal sottolineare qunata strada ancora vada fatta: pur agguerriti gli psichiatri on line sono ancora pochi, spesso piuttosto passivi nell'uso dello strumento, certo ancoar molto isolati rispetto alla realtà assistenziale e culturale in cui operano.

Occasioni come quella di Palermo sono fondamentali proprio per una pubblicizzazione di strumenti ancora visti con sospetto ( misto ad ignoranza) dalla maggioranza degli operatori della psichiatria, compito nostro cancellare quella patina di esoterismo che può accompagnare il nostro lavoro, allo scopo precipuo di avvicinare le persone ad una tecnologia che può molto aiutare se correttamente compresa.

In questo senso io spero che mercoledì 22 l'audience del simposio sia formata principalmente da non utenti della rete perchè è a loro che ci rivolgiamo, per un'opera di proselitismo fondamentale in questa fase storica dell'utilizzo del NET: siamo ormai usciti dalla fase pionieristica, ma per entrare in una fase più matura è indispensabile un concerto di azioni volte principalmente ad una pubblicizzazione massiccia del nostro lavoro.

Palermo è una tappa importante, speriamo risulti determinate!!

NEl prossimo numùero di POL.it relazioneremo in maniera completa su quanto è accaduto in Sicilia, buona lettura del nuovo numero di POL.it!

> Lascia un commento



Totale visualizzazioni: 365