PSICHIATRIA E RAZZISMI
Storie e documenti
di Luigi Benevelli

Rassenkunde Europas

Share this
17 dicembre, 2013 - 15:08
di Luigi Benevelli

Classificazione delle razze che, secondo l’ antropologo tedesco Hans Friedrich Karl Günther, autore di Rassenkunde Europas  (prima edizione tedesca 1922), concorrevano alla formazione dei popoli europei:

1)  una razza nordica. Corpo  snello, alto slanciato. Volto ardito e diritto. Fronte alta. Capelli per lo più ricciuti; pelosità generale accentuata dal castano al biondo chiaro. Occhi per lo più chiari. Pelle bianca e trasparente. Occipite alto e volto all’indietro. Naso dritto, specialmente aquilino. (…) Carattere  volto all’azione, al comando, al dominio di sé e degli altri. Timidezza, riservatezza, intimismo, serietà. Tipi: i popoli scandinavi, i tedeschi e inglesi d’alta e nobile razza: Goethe, Schiller, Dante, ecc.;
2)  una razza falica o atlantica. Sviluppo potente e quadrato: corporatura gigantesca. Spalle larghe, volto largo. Naso relativamente piccolo e rotondo. Capelli ricciuti di colore indifferente. Collo largo, fronte relativamente bassa. Occhi piccoli, specialmente chiari. Carattere fermo e placido, olimpico, dominatore. Razza oggi mescolatasi con la nordica (…) es. Hindenburg, Giovanni Gentile; 
3)  una razza dinarica. Volto irregolare. Naso aquilino pronunciato. Pelle fra il bianco e il bruno. Tratti irregolari nella persona, per lo più ossuta, angolosa, ma snella. Capelli ricciuti. Qualcosa che forse senza contatti razziali, può nondimeno ricordare in qualche modo l’ebraico. È però anch’essa (…) forse soltanto una sottospecie della razza nordica. Carattere aspro, volitivo, attivo, con disposizione speciale alla musica. (…) Tipo: i tirolesi. Es. Wagner, Mozart, Verdi;
4)  una razza dell’Est. Volto largo e testa brachicefala, tutta rotondeggiante con molto tessuto connettivo. Occhi piccoli. Piccolo naso volto all’insù. Collo corto. Pelle giallognolo-brunastra. Capello bruno e liscio. Tendenza allo zigomo sporgente. Fronte bassa. Statura media o addirittura bassa. Persona tozza. Tende al placido, al piccolo borghese, al bonario: forma in Europa le razze franco-celte, slave e mescolatesi col sangue germanico;
5)  una razza mediterranea. Non molto alta, anche piccola. Bruna di capelli. Pelle bruna. Occhi neri e bruni, grandi, vivaci. Volto regolare. Persona snella. Nel complesso tratti che ricordano più da vicino i nordici, ma con altra espressione. Sangue caldo, temperamento passionale. Vivacità di gesticolazione, sensualità spontanea. Energia: intelligenza pronta; sveltezza del corpo; Specificamente vivace nel carattere e nel portamento: volta all’esterno, senza tracce di placidità o di calma abituale. È la razza tipicamente latina (…). Tipi: i francesi del mediterraneo, gli italiani del sud e del centro. Es.: Mascagni;
Queste sono le razze che hanno ormai una larga affinità tra loro (…). Fra di esse gli incroci possono essere fisiologicamente consigliabili. Sono quelle che costituiscono i popoli detti ariani (…).
6)  una razza orientale. Sviluppo medio in altezza, ma corpo proporzionato, forte e carnoso. Pelle bruna; occhi neri, grandi magnetici; capelli neri, spesso a ciuffi. Bocca grande con labbra grosse e sensuali. Complesso melanconico e sensuale. Tendenza alla tristezza, al misticismo, talvolta superstizioso, al profetismo. Arabi e beduini hanno gran copia di questo tipo (…). L’Italia meridionale abbonda anch’essa di questo tipo. Es.: Crispi, Savonarola;
7)  una razza preasiatica. (medio orientale). Corpo magro e irregolare, di statura media. Pelle olivastra. Volto irregolare: naso specificamente lungo e adunco. Bocca larga e sensuale. Membra sviluppate in lunghezza. Capelli neri e crespi. Irregolarità nella colonna vertebrale. Tendenza al disprezzo dei beni terreni, per seguire i celesti, o al disprezzo dei celesti, per seguire i terreni. Intelligenza analitica, vivacissima: carattere melanconico e ironica. In genere gli ebrei (…). Es.: Heine, Stalin [sic!].
 
La citazione è tratta da Giulio Cogni, Il razzismo, F.lli Bocca, Milano, 1937.

Auguro buone feste e il miglior 2014 possibile a tutti, luigi benevelli

> Lascia un commento



Totale visualizzazioni: 99