I MEDICI-GAY ed i pazienti LGBT di ogni medico!
Raccolta e analisi di casi personali, clinici, tra colleghi e di fantasie sull'omosessualità di medici e pazienti.
di Manlio Converti

CURRICULUM LGBT PER FACOLTA' DI MEDICINA

Share this
8 agosto, 2019 - 12:22
di Manlio Converti

E' necessario un Curriculum Inclusivo delle Persone LGBT in Italia, anche per rispondere alla Legge sulla Medicina di Genere, che include  Orientamento Sessuale e Identità di Genere.
Noi di AMIGAY proponiamo questo modello che abbiamo adattato, lasciando le differenze originali ben visibili grazie all'uso di Maiuscole, Parentesi o chiare indicazioni rispetto all'Italia.

PROPOSTA AMIGAY DI CURRICULUM NELLE FACOLTA' di MEDICINA e CHIRURGIA
e per estensione alle Scuole di Specializzazione e altre Facoltà Sanitarie
BASATO SUL PROGETTO dell'Università della California in San Francisco

INCLUSIONE LGBT NEL CURRICULUM E OLTRE FONTE:
Stilato dal Centro LGBT USFC r | lgbt.ucsf.edu | lgbt@ucsf.edu | 415.502.5593

MAPPATURA DEL CURRICULUM

Tre studenti americani del secondo anno hanno analizzato in dettaglio i primi due anni di insegnamento e fatto proposte per quelli successivi identificando le materie insegnate per ciascuna area tematica, e quali contenuti LGBT potessero essere introdotti in ognuna e a chi dovessero pervenire le richieste di integrazione per ciascuna area. Le aree identificate per le introduzioni, emerse dalla suddetta mappatura, le abbiamo provate ad implementare velocemente per adattarle al contesto italiano:

Rischio cardiovascolare
Disparità di salute Obesità e disturbi alimentari
Salute mentale
Abuso di sostanze
"Il cervello sessuale"
HIV / HPV / epatite / sifilide / gonorrea / etc
Smettere di fumare
Cancro Medicina dell'adolescente
Medicina geriatrica
Costruire una anamnesi medica inclusiva
Costruire una anamnesi sessuale completa

Abbiamo Aggiunto:
Costruire una Anamgrafica Sanitaria inclusiva Lgbt
Neonatologia e Intersessualità
Minori Gender Variant supporto multidisciplinare
Screeening tumorali e LAI nelle persone transgender
Indici di valutazione HEI per le strutture sanitarie
Corsi Pre-parto in Neonatologia e Ginecologia sul Sex Orienteering

CASO LESBICO (PRIMO ANNO)
Tutti gli studenti del primo anno si occupano di un caso progettato per evidenziare i problemi di salute LGBT. Il tema del caso clinico è quello di una donna lesbica che rifiuta un test di gravidanza e della sua partner che ha difficoltà ad accedere alle informazioni che la riguardano. Gli studenti discutono della costruzione di un rapporto con i pazienti LGBT, nonché dei requisiti (legali e HIPAA (assicurativi) MODIFICATO con LEGATI ALLA PRIVACY, DIRITTO ALLA GENITORIALITA' e al DIRITTO della PARTNER) relativi a coppie fisse dello stesso sesso. I membri della facoltà, che guidano le discussioni in piccoli gruppi, devono a loro volta aver ricevuto una formazione sulle questioni di salute LGBT e, dopo il completamento del caso del suddetto modulo, tutti i docenti ulteriori e gli studenti che partecipano a questo progetto ricevono un volantino che elenca le risorse sanitarie per le persone LGBT (attualmente ignorate in Italia).

ANAMNESI (PRIMO ANNO)
Le lezioni del primo anno sull'anamnesi generale e sessuale deve essere inclusiva degli aspetti relativi alla sfera LGBT. Si presentato video dei pazienti sviluppati per la discussione in piccoli gruppi sull'anamnesi sessuale che includono un'intervista con un paziente gay. In Italia dobbbiamo lavorare anche sulla costruzione di una ANAGRAFICA SANITARIA e di una INTERVISTA ANAGRAFICA inclusiva delle persone Lgbt. CASO INTERSEX (SECONDO ANNO) È stato sviluppato un caso per tutti gli studenti del secondo anno incentrato su un bambino nato con genitali ambigui. Per lo sviluppo dello stesso, era prevista la consultazione con gruppi di difesa intersessuali. In Italia va aggiunto il problema ANAGRAFICO sanitario e generale, la richiesta di moratoria sulle Mutilazioni Genitali a meno di problematiche esiziali, l'inserimento delle famiglie e dei neonati intersex in protocolli multidisciplinari e la necessità di corsi pre-parto sulla possibilità che i neonati siano intersessuali oltre che nascano figli Lgbt (Sex Orienteering).

SESSIONE DEDICATA LGBT (SECONDO ANNO)
Tutti gli studenti del secondo anno ricevono 3 ore di istruzione dedicate alla salute LGBT. Leggono un capitolo obbligatorio del programma di 20 pagine (altre letture opzionali sono disponibili in formato cartaceo e online), ascoltano una lezione di 30 minuti, frequentano un gruppo di pazienti LGBT, con un incontro da 60 minuti, e discutono tre casi clinici in piccoli gruppi guidati esterni alla Facoltà LGBT, da 90 minuti.

MODULO DI APPRENDIMENTO INDIPENDENTE SULLA SALUTE TRANSGENDER (SECONDO ANNO)
Contemporaneamente alla sessione dedicata sopra descritta, gli studenti hanno l'opportunità di conoscere in dettaglio la salute transgender, tramite un modulo di apprendimento indipendente che si volge online attraverso la consultazione di pazienti transessuali, gruppi di prevenzione e medici Il modulo si è rivelato molto popolare negli USA. In Italia il caso clinico non deve essere sulla transizione (già prevista nel curriculum universitario) ma su una patologia medica o chirurgica qualsiasi, soprattutto Cardiovascolare o Oncologica.

DAL TERZO ANNO IN POI
Le "intersezioni" tra l'etica e la professionalità inclusiva o gay-lesbo-trans friendly richiedono un'attenzione esplicita ai problemi dei pazienti LGBT, in primo piano tra le opzioni per i progetti delle scienze sociali intrapresi dalla maggior parte degli studenti. In Italia non c'è attenzione a questi aspetti sociali e forse è meglio puntare nell'aggiunta di una lezione specifica almeno in ogni corso di Clinica.

TIROCINIO
In almeno tre discipline (pediatria, psichiatria, Ginecologia e Ostetricia), la facoltà americana già tiene regolarmente presentazioni su importanti problemi di salute LGBT e distribuisce materiale inerente. In Italia questo si limita alle MTS in malattie infettive e le operazioni di transizione. Occore quindi aggiungere un tirocinio specifico con pazienti reali in Cardiologia, Oncologia, Malattie Metaboliche e Medicina d'Urgenza. (Si può pensare anche alla questione relazionale e familiare, soprattutto per chi si specializzerà in medicina di base). Le seguenti iniziative extracurricolari hanno avuto successo, ad integrazione del percorso curriculare in USA

IL RUOLO DEGLI STUDENTI LA SALUTE LGBT
La libertà di scelta dei gruppi di studenti di medicina, implementata anche dai crediti, che negli USA vale 10 settimane, può già in Italia organizzare una sessione obbligatoria LGBT di 3 ore al secondo anno.

FORUM PER SALUTE LGBT Si svolge negli USA nel trimestre in cui si verifica la sessione LGBT di 3 ore del secondo anno, obbligatoria per la concessione di crediti ECM su questioni LGBT.

SUMMIT DELLE SCUOLE DI MEDICINA DELLA CALIFORNIA SULLE QUESTIONI SANITARIE LGBT
Nel marzo 2009, dieci docenti e amministratori di ciascuna scuola di medicina della California sono stati invitati a partecipare a questo vertice presso l'UCSF, con tutte le spese sostenute da The California Endowment. E' necessario creare una rete nazionale nel merito anche in Italia.

PRESENTAZIONI SULLA SALUTE LGBT Durante tutto l'anno, vengono presentate sessioni da 60 a 90 minuti su questi e altri argomenti relativi alla salute LGBT: assistenza primaria per persone LGBT, aspetti degli intersessuali, aspetti dei transgender, rischi per la salute LGBT e disparità, sopravvivenza al cancro LGBT, ostacoli legali ed economici all'accesso all'assistenza sanitaria LGBT, ecc

AMMISSIONI Con il comitato delle ammissioni è stato discusso in dettaglio un documento riguardante la necessità di una maggiore rappresentanza delle persone LGBT in medicina (sia in generale che nell'ambito di alcune specialità, in particolar modo quelle chirurgiche). A tale scopo, gli sforzi per l’aumento di tali ammissioni si configurano con la distribuzione di materiale e informazioni sul Centro LGBT per tutti i candidati che dichiarano interesse e/o esperienza sulle questioni LGBT. Questo modello in Italia non è applicabile perché non esiste una legge che garantisca gli accessi differenziali, tuttavia può essere utile incentivare l'accesso alle facoltà scientifiche a Donne, persone Lgbt, italiani “etnici” o stranieri con cittadinanza con pubblicità progresso.

ORIENTAMENTO agli studi DEGLI STUDENTI La sessione di "diversità" all'interno dell'orientamento agli studi USA ora include esplicitamente l'attenzione alle persone LGBT e le loro problematiche. In Italia non esiste nulla di simile ma vanno incentivare gruppi LGBT autonomi nelle facoltà universitarie.

SVILUPPO DELLA FACOLTA’ LGBT I docenti LGBT si incontrano regolarmente per confrontare e discutere questioni di reclutamento, fidelizzazione e avanzamento. In Italia è fondamentale incentivare il Coming Out dei docenti e personale sanitario delle Facoltà di Medicina.

MENTORING DEGLI STUDENTI LGBT Un elenco online di oltre 70 docenti LGBT facilita il networking e il mentoring informali. Inoltre, sono garantiti regolari eventi di tutoraggio tra docenti e studenti, tra cui un gruppo di docenti discute "l’essere dichiarato” come clinico e un altro gruppo di docenti che discute di "l’essere dichiarato” al momento della richiesta di ammissione. In Italia il Mentoring non è una pratica usuale ma può essere realizzata, dato il punto precedente.

RICONOSCIMENTO LGBT DI ALTO LIVELLO Il Cancelliere della UCSF assegna ogni anno tre premi per la leadership in campo sanitario LGBT del valore di $ 2.000 cadauno a uno studente, un membro della facoltà e un membro dello staff.

RISORSE LGBT ISTITUZIONALIZZATE UCSF ha un Centro risorse LGBT che propone un programma completo di eventi educativi per tutti i membri della comunità del campus (oltre a fornire consulenza, difesa e altro supporto). Inoltre, il cancelliere UCSF ha creato un comitato consultivo LGBT che si riunisce mensilmente. Il CUG in Italia deve offrire questo tipo di supporto, un supporto psicologico ulteriore, date le sensibilità delle persone LGBT deve essere collegato a quello della difesa dei diritti.

ALTRI ELEMENTI Un'autovalutazione istituzionale su richiesta mette in evidenza altre aree di lavoro, compresa la distribuzione di materiale informativo LGBT a tutti gli studenti in arrivo e alla facoltà stessa, la valutazione dell’appropriatezza della biblioteca dal punto di vista LGBT, l'offerta formativa LGBT a docenti e altri membri del personale, ecc.

> Lascia un commento



Totale visualizzazioni: 175