Legge Delega 419/98 - Riforma "TER": Cosa cambia per la Psichiatria Italiana?

Share this
28 settembre, 2012 - 21:56

 

Il Decreto delegato419/98 voluto dal Ministro della Sanita' Rosi Bindi avra' importanti conseguenzeanche nell'ambito dei Dipartimenti di Salute Mentale.
Oltre a sancire il regime di dirittoprivato del rapporto di lavoro della dirigenza sanitaria, all'esclusivitàdel rapporto di lavoro e alla riduzione dell'età pensionabile (finoa 65 anni), questo decreto inciderà notevolemnte sulle modalitàorganizzative e di finanziamento dell'assistenza psichiatrica.

Ecco i punti principali di innovazioneche riguarderanno l'Area della Salute Mentale:
 

1.  DSM e STRUTTURE PRIVATE- Si dovrà regolamentarne la collaborazione reciproca; sul territorionon esiste soltanto il privato imprenditoriale, ma anche il privato sociale(Onlus e associazioni di volontariato) no-profit. Con questi soggetti ilDSM dovrà attuare quella collaborazione prevista nel recenteProgettoObiettivo Tutela della Salute Mentale 98-2000, definendo standard minimidi strutture, attrezzature e personale, ai fini dell'accreditamento dellestrutture psichiatriche;

2.  DSM E PRESIDI ACCREDITATI- Nell'ambito dei limiti della programmazione sanitaria dovrà esseregarantita la libertà di scelta nei confronti dei presidi accreditati,previo adeguamento previsti nell'ambito dei piani aziendali e regionali.I DSM saranno tenuti ad adottare specifiche Linee Guida al fine di individuarele modalità di controllo e verifica dell'appropriatezza delle prestazionidi prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione;

3.  DSM E DISTRETTI - ridefinizionedel rapporto sociale-sanitario al fine di pervenire ad una concreta e definitaintegrazione distrettuale con i servizi sociali, definendo altresìla partecipazione degli Enti Comuni alle spese connesse alle prestazionisociali;

4.  DSM E MEDICI DI MEDICINA GENERALE- Sulla base della ridefinizione del ruolo dei medici di medicina generale,vista la centralità degli stessi nell'ambito dell'assistenza dibase sul territorio, si prevederà una effettiva integrazione delMMG nell'ambito dell'organismo distrettuale al fine di creare un collegamentointegrato medico di base-distretto-dipartimento, onde consentire un'efficaceprevenzione primaria dei disturbi psichici e instaurare un rapporto stabiledi collaborazione con gli operatori psichiatrici sul territorio;

5.  DSM E FINANZIAMENTI - Siprevederà l'introduzione di una nuova modalità di finanziamentocon la previsione dei livelli di spesa e modalità di contrattazioneper piani di attività, che dovranno definire volumi e tipologiedi prestazioni, nell'ambito dei livelli di spesa definiti in rapporto allaspesa capitaria e tenendo conto delle caratteristiche di complessitàdelle diverse prestazioni erogate dai servizi territoriali. In sostanzasi arriverà al superamento del meccanismo di tariffazione attualee si individuaerà un nuovo sistema "per budget" che deve tener contodei piani di attività e del volume e delle particolaritàdelle prestazioni erogate;

Nell'ambito della419/98, la legge delega sul riordino della Medicina Penitenziaria porteràa definire nuovi compiti per il DSM. Il fine è quello di garantireil diritto alla salute mentale delle persone detenute, con possibilitàdi avviare concretamente il superamento dell'Istituzione degli OspedaliPsichiatrici Giudiziari (OPG).
Si prevederà a tal fine il passaggiodel personale degli OPG alle dipendenze delle AA.SS.LL.

La legge delega sui rapporti Universitàe SSN prevede il rafforzamento della collaborazione tra i DSM e leCliniche Universitarie, nellÃottica del superamento degli steccati traattività assistenziali e attività di formazione e ricerca,mediante definizione di accordi che prevedano un'organizzazione dipartimentaledel rapporto di collaborazione.

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 983