Progetto Audioconferenze interattive

Share this
9 gennaio, 2013 - 17:14

di Francesco Bollorino

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO (2003)

La naturale evoluzione della comunicazione web è rappresentata da una sua sempre maggiore multimedialità.
E' la logica evoluzione di un mezzo che nato essenzialmente come testuale si è evoluto nel tempo verso quell'integrazione tra i media che, se preconizzata dai futurologi, è oggi una realtà, possibile grazie all'evoluzione della tecnologia che consente da una parte connessioni sempre più veloci dall'altra metodi di offerta dei contenuti sempre più evoluti e complessi.
L'audio e il video costituiscono ormai i "prodotti di rete" più gettonati dagli utenti e tutti i siti più aggiornati nel campo della informazione e della formazione offrono ai propri utenti opzioni di tal fatta Fedele alla sua filosofia di coniugare tecnologia avanzata con la qualità dei contenuti proposti in una logica in cui questi due aspetti si embrichino strettamente per produrre un valore aggiunto rispetto a forme più tradizionali di comunicazione, POL.it presenta questo nuovo spazio che abbiamo voluto chiamare significativamente "DIALOGUE" per rimarcare ove fosse ancora necessario che uno dei pilastri su cui abbiamo costruito la rivista è stato ed è l'idea di una cultura psichiatrica in movimento che nasca dalla costante interazione tra i saperi e le esperienze in una logica di scambio e interazione che resta, dopo tanti anni, uno dei capisaldi della rivoluzione digitale rappresentata dall'avvento e dalla capillare diffusione di INTERNET.
Siamo fermamente convinti che l'evoluzione della comunicazione web non passi solo attraverso una evoluzione della tecnologia ma che tale evoluzione (inarrestabile) raggiunga il suo obiettivo solo nel momento in cui diviene strumento tecnico di un progetto, di una filosofia che tale evoluzione da un lato "comprende" dall'altro "piega" alle sue necessità in una logica dialettica in cui contenuto e contenente, modalità di fruizione e qualità dell'offerta culturale si embricano e si potenziano vicendevolmente al fine di proporre "qualcosa di nuovo non fine a sè stesso". 
In quest'ottica risulta fondamentale più che la tecnologia in sé, "il progetto" e in questa logica è nostra intenzione proporre PERCORSI che siano formativi e di vero aggiornamento permanente più che "singoli eventi" deafferentati da un contesto e da un preciso percorso culturale e clinico in cui i singoli interventi vanno a collocarsi, il primo di questi "percorsi", il cui svolgimento è previsto nell’autunno 2004, sarà dedicato ai disturbi depressivi. Se la normativa in oggetto lo consentirà come è nei nostri auspici sarebbe nostra intenzione proporre questi incontri all’interno di un progetto di formazione accreditato ECM a distanza. In maggio vi sarà un’anteprima costiuta da una lettura magistrale del Prof. Romolo Rossi che si terrà nella serata del giorno 26, allo scopo di far sperimentare questa nuova forma di comunicazione agli utenti che si registreranno.
Esistono due tecnologie ormai consolidate i rete: da un lato lo streaming audio-video che consente la fruizione da parte degli utenti di contenuti multimediali tramite il web, dall'altro la chat luogo sempre più frequentato di dialogo al punto che oggi ha quasi superato la posta elettronica come metodo di comunicazione essenzialmente testuale tra gli utenti di INTERNET.
Abbiamo deciso di coniugare insieme queste due tecnologie allo scopo di offrire ai nostri lettori un modo nuovo e speriamo coinvolgente di aggiornarsi tramite la rete: in orari prefissati e con un calendario di regolari appuntamenti sarà possibile, per gli utenti registrati, "assistere" dalla propria postazione informatica ad una serie di conferenze "in diretta"e successivamente "interagire" sempre in diretta con lo speaker tramite uno spazio di chat attraverso il quale potranno essere poste delle domande scritte a cui verrà data risposta in voce.
Le conferenze verranno registrate, ivi compresa la sessione interattiva di dialogo tra speaker e astanti virtuali, e sarà possibile, per gli utenti registrati, che volessero riascoltare la conferenza o che, per ragioni personali, non avesso potuto assistere in diretta all'evento, una fruizione successiva attraverso un apposito SPAZIO BIBLIOTECA MULTIMEDIALE dove via via verrà raccolto il materiale.
Abbiamo scelto la tecnologia "REAL AUDIO ©" perchè ci consente di proporre conferenze con associate le slides di POWER POINT sincronizzate con lo speech riproducendo via rete la tipica situazione delle aule congressuali, abbiamo "deciso" di non offrire il supporto video per ragioni di "occupazione di banda", ovvero, pur essendo tecnicamente possibile proporre una fruizione completa di immagini video abbiamo optato per il solo "audio + diapositive" per consentire un maggiore numero di accessi contemporanei e una fruizione ottimale ( dal punto di vista qualitativo) dell'evento anche non disponendo di connessioni alla rete a larga banda.

> Lascia un commento

Commenti

Ottimo!!

è roba del 2003 per cui non trovai alcun finanziamento non essendo parte di alcun giro di potere le date sono importanti avere buone idee innovative e in avanti sui tempi non basta.
E' per questo che sarebbe bello che i lettori aiutassero finaziariamente la rivista per poter fare cose di tal fatta senz adipendere da nessuno. E' troppo facile dire OTTIMO senz aconsiderare che dietro ci so spese e lavoro


Totale visualizzazioni: 670