Intervista a C. Mencacci, DSM, Milano

Share this
3 dicembre, 2012 - 18:55

Domanda: “Nella sua esposizione ha posto l'accento sulla possibilità della presenza di disturbi della sfera cognitiva come esordio sintomatologico della depressione ma, in particolare, a quali dobbiamo fare attenzione?”
Risposta: “Questi sintomi cognitivi che compaiono prima sono essenzialmente difficoltà nell'attenzione e di acquisire nuove nozioni che comporta una procrastinazione delle decisioni e naturalmente difficoltà anche nella dimensione sociale.”

Domanda: ” Evenienza presente solo in caso di futura diagnosi di Depressione Maggiore?”
Risposta: “Punto fondamentale è l'attenzione a tali problemi anche nella diagnosi della Depressione Subclinica, con i relativi strascichi anche nella vita lavorativa, ricordando anche la possibilità di una diagnosi precoce.”

Domanda: “Si è notata una uguale frequenza tra uomini e donne?”
Risposta: “La frequenza maggiore è negli uomini, dove si è visto che sono loro a chiedere più di sovente un intervento per questi sintomi, avvalendosi anche di consulti tramite le nuove tecnologie quali internet, evidenziando , così, la difficoltà di relazionarsi di queste persone”

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 568