INTERVISTA A V. RAPISARDA (Università di Catania)

Share this
30 novembre, 2012 - 14:42

Perché i sintomi non cognitivi delle demenze sono importanti?
L'introduzione di nuove molecole antipsicotiche e antidepressive rende necessaria una seria riflessione sul trattamento degli aspetti non cognitivi delle demenze. I sintomi non cognitivi come i BPSD (Behavioural and Psychological Symptoms of Dementia) e i sintomi depressivi infatti costituiscono una causa importante di richieste assistenziali e di ricovero e non possono essere inquadrati semplicisticamente come sintomi secondari al deterioramento cognitivo.

Depressione e demenze vascolari: quali rapporti?
La rilevanza della sintomatologia depressiva nelle forme di demenza vascolare emerge anche in relazione all'individuazione nosografia di tale disturbo: infatti questa forma di demenza vascolare è l'unica per la quale il DSM-IV TR prevede la presenza di un sottotipo con umore depresso, sottotipo che è utilizzato se la depressione del tono dell'umore rappresenta la caratteristica predominante, anche quando la sintomatologia soddisfa i criteri dell'episodio depressivo maggiore.

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 574