ANALISI TRIDIMENSIONALE MRI E PET DI DIMENSIONE, FORMA E FUNZIONE TALAMICA NELLO SPETTRO SCHIZOFRENICO

Share this
4 ottobre, 2012 - 13:53

Hazlett EA et al.
Am J Psychiatry. 1999;156(8):1190-9.

OBIETTIVI: In una esplorazione dei disturbi dello spettro schizofrenico, gli autori hanno confrontato dimensioni, forma ed attività metabolica del talamo in pazienti con schizofrenia e disturbo di personalità schizotipico, non sottoposti a terapia, ed in soggetti sani di controllo appaiati per sesso ed età. METODI: 27 pazienti schizofrenici, 13 con disturbo di personalità schizotipico e 32 soggetti di controllo, sono stati sottoposti ad una contemporanea acquisizione MRI e PET mentre svolgevano, nel corso dell'acquisizione del tracciante, un test di apprendimento verbale seriale.Dopo che i contorni talamici erano stai tracciati su scansioni MRI di 1.2 mm.,un programma di distorsione radiale ha elaborato una mappa tridimensionale probabilisticamente significativa. RISULTATI: Il mappaggio probabilistico ( con ricampionamento),ha identificato bilateralmente un'area nella regione del nucleo mediodorsale con metabolismo relativo significativamente più basso nel gruppo dei soggetti schizofrenici rispetto, sia al gruppo dei controlli che al gruppo dei soggetti con disturbo di personalità schizotipico, che non differivano l'uno dall'altro. I tre gruppi non mostravano differenze significative nel volume totale talamico in mm. quadrati o nel rapporto tra volume talamico e volume cerebrale. Analisi morfologiche hanno mostrato che i pazienti schizofrenici avevano un numero significativamente minore di pixels nella regione anteriore sinistra, mentre i pazienti con disturbo di personalità schizotipico avevano un numero significativamente minore di pixels rispetto ai controlli nella regione del nucleo mediodorsale destro. CONCLUSIONI: I pazienti schizofrenici hanno mostrato metabolismo e forma significativamente differenti rispetto ai controlli in subregioni selettive del talamo,invece pazienti con disturbo di personalità schizotipico hanno mostrato solo una differenza nella forma. Poiché i nuclei mediodorsali ed anteriori hanno differenti connessioni con le strutture limbiche e prefrontali ,lo shrinkage (disidratazione cerebrale reversibile) anteriore talamico e le alterazioni metaboliche e morfologiche mediodorsali potrebbero correlarsi a diversi quadri clinici nel disturbo di personalità schizotipico e nella schizofrenia.

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 884