FRATTALI
Fratture,intersezioni,crepe nel pensiero dominante
di Leonardo Montecchi

Urlo dal Colorado

Share this
3 gennaio, 2014 - 11:41
di Leonardo Montecchi

 
 
(...) 
Che andavano a puttane per il Colorado in una miriade
di auto civetta rubate, N.C, eroe segreto di questi
versi, amatore e Adone di gioia di Denver
 
Urlo di Allan Ginsberg
 

E così anche il Colorado legalizza la Marjuana.


Il referendum in merito aveva dato ragione ai sostenitori della legalizzazione con oltre il 65% dei voti.
Ora e' possibile coltivare in casa piante di Marjuana,in un numero limitato,e si può girare con una dose personale (un oncia).
John Hickenlooper, governatore democratico dello stato, ha portato a termine una strategia iniziata quando era sindaco di Denver con la depenalizzazione e prima ancora con la normativa che ne prevedeva l'utilizzo per scopi terapeutici.
Dopo l 'Uruguay, del guerrigliero tupamaro Pepe Mujica, anche uno stato degli stati uniti d'America rompe il fronte del proibizionismo e della guerra alla droga.
Sono segnali importanti che ci mostrano l'esaurimento del proibizionismo  che ha condizionato la politica sulle droghe nel pianeta.
E' il momento della legalizzazione  iniziando dalla Marjuana che e', anche per l'Italia, un ottima linea per disarticolare il mercato delle droghe spezzando il collegamento fra consumatori-spacciatori e mercato illegale.
Questo provvedimento farebbe uscire dal carcere un numero ingente di consumatori/spacciatori la cui pericolosità e' il risultato della illegalità della sostanza.
Credo che la nostra rivista si possa fare carico di un appello per la legalizzazione della Marjuana di tutti quelli 
(....)
che visitarono Denver,che morirono a Denver,che
tornarono da Denver e aspettarono invano,che
si occuparono di Denver e incubarono e furono soli a 
Denver e infine se ne andarono per scoprire il
Tempo, e ora a Denver mancano molto i suoi eroi,
(...)
Urlo Di Allen Ginsberg
 
Io lo firmo per primo.
Leonardo Montecchi
 

> Lascia un commento


Commenti

Ho chiesto ad Angela Sanders una cara amica che vive nei pressi di Denver, Colorado di raccontarmi il "sentimento della gente comune rispetto alla legge introdotta nello Stato dal primo gennaio, ecco il suo pensiero in diretta dagli States: "Francesco, Here is what I have observed talking with people around here in our local forum. People's feelings about pot seem to remain the same. Those that think it is an "illegal" drug do not agree with the new law and now spend time talking about it will kill people on the road in their cars, businesses will have to fire people because they show up to work stoned. In other words, the worst case scenario" people. Then there are people that think it about time (I am in that camp). The "war on drugs" is senseless, costs way too much money to try to enforce, costs lives, and incarcerates too many people. If the state government can see revenue from this, and it appears they are, then it is here for good. This law was passed by a sizable majority of the voting population last fall, so one would expect that many folks are in favor. " The growing pains will be in how to manage this across state borders and in federal parks that are within Colorado's border. From what I understand, CO wanted to make sure that it did not go down the "everything goes" path that CA did and is trying to really keep tight reigns on it. We'll see how it goes."


Totale visualizzazioni: 652