Progetto Obiettivo 98-2000: Parte il Piano (1 ottobre 1999)

Share this
28 settembre, 2012 - 22:13

 

Via libera del Consiglio dei Ministri la scorsa settimana al Progetto Obiettivo "Tutela della Salute Mentale 98-2000" , che vede in primo piano infanzia e adolescenza nellambito dellorganizzazione dellassistenza psichiatrica territoriale.

Azione integrata Sanità-Assistenza sociale e priorità della prevenzione, cura e riabilitazione dei disturbi mentali sono le principali novità del nuovo progetto obiettivo. Lobiettivo principale resta, comunque, lazione preventiva dei disturbi psichici in età adolescenziale, per evitare levoluzione cronico-progressiva dei quadri psicopatologici, fonte di emarginazione e discriminazione sociale per i pazienti.

Da un punto di vista operativo i D.S.M. dovranno provvedere ad adottare, oltre la carta dei servizi, anche linee guida e procedure per una buona pratica clinica su una serie di aspetti dellassistenza: modalità di accoglimento, valutazione della domanda dellutente e dei suoi familiari, criteri di accettazione, modalità di definizione e verifica dei programmi terapeutico-riabilitativi, oltre che lassistenza territoriale per gli interventi durgenza 24 ore su 24 e il problema degli effetti collaterali dei farmaci, etc.

Ultima novtà: i Comuni saranno tenuti a garantire lo sviluppo di interventi di prevenzione primaria, il diritto alla casa, strutture per i servizi, partecipare alla programmazione locale e alla verifica dei risultati ottenuti dalle A.S.L.

Il Ministro della Sanità ha garantito una adeguata copertura finanziaria del P.O., affidata alle Regioni, nella misura del 5% del Fondo sanitario nazionale.

(tratto dal sole 24 ore sanita del 28 sett.- 4 ott. 1999)

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 747