NON SOLO CARTESIO
di Francesco Bottaccioli, SIPNEI Società Italiana di Psico Neuro Endocrinoimmunologia
di Francesco Bottaccioli

SCOPRIRE LA SIPNEI. INTERVISTA A FRANCESCO BOTTACCIOLI (a cura di Raffaele Avico)

Share this
7 luglio, 2022 - 14:07
di Francesco Bottaccioli

di Raffaele Avico

Questa intervista con Francesco Bottaccioli vuole introdurre al lavoro della SIPNEI (Società Italiana di Psiconeuroendocrinoimmunologia), e portare alcuni spunti a proposito del paradigma PNEI (psico-neuro-endocrino-immunologia, appunto). Qui il sito della SIPNEI: https://sipnei.it/

La SIPNEI, nata nel 2001, si propone di promuovere un modo integrato di concettualizzare l’”essere umano” in quanto oggetto della medicina/psichiatria/psicologia clinica.

Bottaccioli, presidente onorario della SIPNEI e suo fondatore, è curatore di una rubrica su Psychiatry on line dal titolo “non solo Cartesio” (qui accessibile). La SIPNEI propone una visione sistemica, totale, olistica (nel senso non “new-age” del termine) dell’uomo. Declinato in ambito psicologico/psichiatrico, il “paradigma PNEI” introduce una modalità sistemica di comprensione e di concettualizzazione dei problemi psichiatrici.

La cosa di per sé non è nuova: l’attenzione tuttavia a una presa in carico integrata delle problematiche mediche diviene qui l’oggetto di studio, l’obiettivo centrale della proposta. La SIPNEI propone inoltre una diversa concezione della visita medica, che in quanto mossa da uno sguardo “comprensivo/olistico”, dovrebbe già da subito essere integrata, con un professionista in area medica affiancato da un professionista in area “psi” (psichiatra, psicologo, psicoterapeuta).

Consideriamo alcuni punti:

  • la mente è incarnata, si riflette nel corpo, ed è da esso influenzata in modo diretto. Alcuni dicono “il corpo è la mente” proponendo una lettura uguale, unificata dell’organismo corpo-mente. Esiste una molteplicità di problematiche psichiatriche originate da disturbi prima di tutto corporei, sperimentati in primis su quel piano. Le due cose spesso di fondono. La depressione per esempio viene descritta come una problematica fisica, corporea; allo stesso modo, soffrire di una patologia cronica a livello fisico espone allo sviluppo di problemi sul piano psicologico. Come in molteplici questioni attuali, esistono posizioni estreme e polarizzate, che il paradigma PNEI tende a rifiutare (come le posizioni biologiste per cui la psicopatologia sarebbe il risultato finale del solo alterarsi del panorama neurobiologico dell’individuo, o le posizioni all’opposto “psicologiste”, proposte per esempio da quegli psicoterapisti che in ragione di una visione riduzionistica -appunto- si pongono contro l’uso di psicofarmaci in psicoterapia). Si tratta qui di superare le posizioni polarizzate, per addentrarsi nel complesso ambito dell’integrazione/coesistenza di saperi e punti di vista diversi.
  • Due termini spesso confusi che ben descrivono la doppia direzione di influenza mente-corpo, sono disturbo psicosomatico e disturbo somatopsichico. Nel primo caso, rintracciamo conseguenze sul piano corporeo, di un problema originato in area psicologica. Contratture, dermatiti, gastriti psicosomatiche, ma anche certe forme di insonnia, possono essere considerate come problematiche causate, in origine, da un problema “mentale”. Al contrario (e in questo caso parliamo di disturbo somatopsichico), come prima accennato, soffrire di un problema corporeo cronico, conduce allo sviluppo di sofferenze anche sul piano mentale. Pensiamo a persone colpite da problematiche fisiche croniche difficilmente curabili: il riverbero di uno stato fisico alterato ricade velocemente anche sul piano psicologico, inducendo sbalzi d’umore, sensazione di impotenza, umore disforico.
  • Gli stessi sintomi psicologici andrebbero considerati come interconnessi tra di loro, entro una visione sistemica. Ne abbiamo scritto qui a proposito del lavoro di Denny Borsboom; si tratta di superare il concetto di causalità lineare (per cui A causa B) per abbracciare quello di causalità circolare, elemento questo fortemente spinto in particolare da alcune scuole di psicoterapia come la psicoterapia sistemica (A causa B che causa C che interferisce con A, e così via). Questa visione obbliga uno psicoterapeuta a interrogarsi non su un sintomo e sulle sue cause, ma su come questo sintomo si inserisca in un quadro complesso e ampio, poco determinabile a priori se non allargando la visuale, pensando quello stesso sintomo inserito tra altri sintomi o altri problemi.

Nell’intervista qui sotto riportata Francesco Bottaccioli racconta della sua formazione universitaria, facendo anche riferimento a un periodo di praticantato/studio relativo alla medicina tradizionale cinese. La SIPNEI, come società scientifica, muove i suoi passi a partire da questa idea di apertura e integrazione, nel tentativo di superare un certo riduzionismo soprattutto in area psichiatrico-psicoterapeutica: molteplici evidenze, dall’epigenetica allo studio degli effetti del microbiota agli effetti del cambio di “stile di vita” sulla psicologia degli individui (ne abbiamo scritto qui) , all’importanza dell’integrazione psicofarmacopsicoterapia, ci raccontano di una sorta di “cambio di paradigma” in atto (o almeno auspicato).

Si tratta di saper “sostare” nella non conoscenza, e in un territorio complesso con molteplici zone d’ombra poco conosciute, soprattutto in area “psi”, immaginando molteplici vertici osservativi da cui osservare un certo fenomeno clinico, e insieme molteplici punti di “ingresso” a partire dai quali tentarne il trattamento o la cura.

Rappresenta infine, la proposta della SIPNEI, un segnale incoraggiante e controcorrente in tempi di semplificazione, polarizzazione, paranoia e risposte facili a temi complessi: un tentativo di “complessificare e raffinare lo strumento di indagine in ragione della complessità stessa dell’oggetto di studio.

La SIPNEI organizza per ottobre il suo congresso nazionale; si terrà a Firenze il 1 e il 2 ottobre. Qui tutte le informazioni.

Per quanto riguarda la bibliografia e gli spunti di approfondimento citati da Bottaccioli in questa intervista, qui di seguito (con relativi link) alcuni dei libri e degli ultimi lavori pubblicati:

LIBRI:

ARTICOLI SCIENTIFICI

  • Bottaccioli AG, Bottaccioli F, Minelli A. Stress and the psyche-brain-immune network in psychiatric diseases based on psychoneuroendocrine immunology: a concise review. Ann N Y Acad Sci. 2019 Feb;1437(1):31-42. doi: 10.1111/nyas.13728. Epub 2018 May 15. PMID: 29762862.
  • Bottaccioli AG, Bologna M, Bottaccioli F. Psychic Life-Biological Molecule Bidirectional Relationship: Pathways, Mechanisms, and Consequences for Medical and Psychological Sciences-A Narrative Review. Int J Mol Sci. 2022 Apr 1;23(7):3932. doi: 10.3390/ijms23073932. PMID: 35409300; PMCID: PMC8999976. FREE
  • Bottaccioli, F.; Bottaccioli, A.G.; Marzola, E.; Longo, P.; Minelli, A.; Abbate-Daga, G. Nutrition, Exercise, and Stress Management for Treatment and Prevention of Psychiatric Disorders. A Narrative Review Psychoneuroendocrine Immunology-Based. Endocrines 2021, 2, 226-240. FREE
  • Fioranelli M, Bottaccioli AG, Bottaccioli F, Bianchi M, Rovesti M, Roccia MG. Stress and Inflammation in Coronary Artery Disease: A Review Psychoneuroendocrine Immunology-Based. Front Immunol. 2018 Sep 6;9:2031. doi: 10.3389/fimmu.2018.02031. PMID: 30237802; PMCID: PMC6135895. FREE
  • Bottaccioli AG, Bottaccioli F, Carosella A, Cofini V, Muzi P, Bologna M. Psycho Neuro Endocrino Immunology-based meditation (PNEIMED) training reduces salivary cortisol under basal and stressful conditions in healthy university students: Results of a randomized controlled study. Explore (NY). 2020 May-Jun;16(3):189-198. doi: 10.1016/j.explore.2019.10.006. Epub 2019 Nov 14. PMID: 31982328. FREE
  • Bottaccioli F, Carosella A, Cardone R, Mambelli M, Cemin M, D’Errico MM, Ponzio E, Bottaccioli AG, Minelli A. Brief training of psychoneuroendocrine immunology-based meditation (PRIMED) reduces stress symptom ratings and improves control on salivary cortisol secretion under basal and stimulated conditions. Explore (NY). 2014 May-Jun;10(3):170-9. doi: 10.1016/j.explore.2014.02.002. Epub 2014 Feb 25. PMID: 24767264. FREE

Sulla meditazione a orientamento PNEI (PNEIMED):

Per quanto riguada le riviste erogate dalla società SIPNEI, sono qui reperibili:

  1. PNEI NEWS
  2. SIPNEI REVIEWS (dalla rivista SIPNEI REVIEW è scariabile gratuitamente, qui, un lungo approfondimento a proposito del cambio di paradigma in area psicologico/psichiatrica, citato prima nell’articolo)

Qui di seguito l’intervista, buona visione!

 

Vedi il video
> Lascia un commento



Totale visualizzazioni: 251