La talpa del Pentagono sarebbe un ragazzino terribile.

Share this
14 aprile, 2023 - 06:54

Tra i miei nipoti ce n’è uno che si chiama Matteo e pare nato col PC incorporato. Stamane mi ha telefonato di buon’ora.  

“Nonno hanno scoperto la talpa! Sono tutti molto arrabbiati perché è un ragazzino un po’ più grande di me!”.  

“Scusa, Matti, ma di chi parli?”  

“Nonno, è un anno che tutti i media occidentali stanno contando i giorni, uno per uno, da quando i Russi di Putin stanno aggredendo i poveri Ucraini di Zelensky, ma una talpa - nome in codice ‘OG’ - sta pubblicando cablo segretissimi del Pentagono che proverebbero tutto il contrario, anzi di peggio!”  

“E cioè?” 

“Che sarebbero proprio gli Americani a spiare tutti, i loro alleati prima degli altri, perché non si fidano di nessuno”.  

“Ah! E chi è che si sarebbe arrabbiato?  

“Tutti nonno! Dal presidente Joe Biden al generale Lloyd Austin, ministro della difesa, dall’ammiraglio John Kirby, coordinatore del consiglio di sicurezza nazionale, a James Brady, capo dell’ufficio stampa della Casa Bianca e molti altri a seguire in tutto il mondo ... ti dico, un vero putiferio!” 

 

Siccome sa che con me deve sempre presentarsi con un minimo di bibliografia internazionale, mi ha fornito anche quella: “ www.ansa.itMondo › Nord America” 2023/04/13” 

 “ www.fanpage.itesteri › chi-e-jack-teixeira-la-talpa-che-avrebbe-... 2023/04/13” 

www.ilsole24ore.comart › documenti-top-secret-fbi-arresta-talpa-pentag... 13 aprile 2023” 

www.open.online › 2023/04/13 › usa-documenti-top-secret-ucraina-talpa” 

È così che ho scoperto che la talpa sarebbe tale Jack Teixeira, 21 anni, aviatore della Guardia nazionale del Massachusetts arrestato per aver pubblicato i file top secret del Pentagono e anche di avere un nipote che consulta le agenzie di tutto il mondo mediatico per tenersi informato e, per quanto riguarda gli stati Uniti d’America, legge il WP e il NYT on line. 

 

Dunque lo scandalo sarebbe da attribuirsi ad un buco nella grande trama dei servizi segreti americani dove si sarebbe infilata una talpa, il divulgatore di segreti. Sembra incredibile, ma un insospettabile giovanotto, appena ventunenne, noto con il nomignolo di "OG", un militare bene addestrato, operativo come aviere di prima classe, arruolato in una base segreta del Massachussets della Air National Guard dal settembre del 2019, ma che vive in casa coi genitori sarebbe riuscito a trafugare centinaia di documenti riservati del Pentagono, postarli in una chat e metterli in rete. Sembra che tutti siano stati colti di sorpresa, controspionaggio e Casa Bianca compresa, come quella volta degli attentati dell'11 settembre 2001 con quattro attacchi suicidi coordinati compiuti da un gruppo di terroristi dell’organizzazione Al Qaida, contro obiettivi civili e militari degli Stati Uniti d'America. Sembra incredibile, ma è successo.  

 

Pare che il giovane aviatore, avesse un ruolo nel “Cyber Transport Systems” dove lavorava come specialista, molto apprezzato e premiato per il suo zelo e competenza. Si trattava, per lui, di gettare l’occhio su una "vastissima rete globale di comunicazioni", cosa che gli ha consentito di avere accesso a documenti altamente sensibili. Il giovane Jack Texeira avrebbe iniziato per gioco durante il periodo della pandemia da Cover 19 chattando privatamente con un gruppo di coetanei - secondo le ricostruzioni del New York Times - di cui sarebbe stato il leader per le sue vanterie, che parevano impossibili. Nondimeno le loro frequentazioni non sarebbero state soltanto sulla tastiera a fare videogiochi, 'meme' razzisti e trastulli da James Bond, ma, data la loro comune passione per le armi (non dimentichiamo che siamo in America) si sarebbero incontrati anche al poligono di tiro per sparare contro sagome con simboli ebraici.  

 

Bisognerà vedere che corrispondenza avranno le indagini in corso con la realtà delle cose perchè è iniziata la gara delle smentite. Tutti negano che tali documenti siano veri e ciascuno accusa il nemico di aver fabbricato delle falsità a scopo di propaganda, la “guerra ibrida”, appunto, dove tutto è ammesso! Una cosa lurida dove sono coinvolti, militari e civili, vecchi e bambini, beni materiali e immateriali. Un giorno ti bombardo, l’altro ti tolgo la luce, poi il gas, poi ti lascio al freddo! Un altro, ti spiano col carro armato, un altro ti brucio col fuoco, un altro ancora ti torturo e ti stupro, un altro ti dichiaro guerra, un altro dico che l’hai persa ed è inutile che tu la combatta, poi ti faccio vedere i cadaveri a terra di donne incinta e bambini o decapitazioni di soldati e poi missili improvvisi, droni ... e così via finché impazzisci!  

 

Penso già che dovrò ricambiare lo scoop con mio nipote perchè mi ha già detto che vorrà sapere la storia della decrittazione dei messaggi cifrati con “Enigma”, di cui ha visto un paio di film sulla seconda guerra mondiale, coi quali gli Alleati e in particolare l’inglese Alan Turing ottenne importantissime informazioni sui tedeschi e i nazisti. In alternativa mi domanderà di quando mio fratello maggiore, Aldo, e mio cugino Luciano, che studiava ingegneria a Bologna negli anni Quaranta del secolo passato, ascoltavano Radio Londra con la radio a galena.          

 

 

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 660