Stigma, Medical Humanities & Postmodernità
Gli arricchimenti non economici del mondo della psiche
di Luigi Starace

Tre streaming gratuiti per parlare di Arte Società e Diversità con Basqiuat e Banksy - #Uaremyproblem The Wrong Binennale

Share this
20 febbraio, 2024 - 12:12
di Luigi Starace
Tre eventi in streaming gratuiti per il Padiglione di Arte Digitale #Uaremyproblem, curato dalla associazione Stigmamente e padiglione ufficiale della Biennale Internazionale The Wrong Biennale.

Le proiezioni in streaming dalle 19 alle 24 dei singoli giorni rientrano negli eventi del programma Schermi Indipendenti della UICC - Unione Italiana Circoli del Cinema in collaborazione con Wanted Cinema e con il patrocinio del MIC, Ministero della Cultura, Diregione Generale Cinema e Audiovisivi. Protagonisti dei tre documentari sono gli artisti Basquiat e Banksy.
 

Tre letture della creatività di due artisti che hanno fatto del non conformismo e della diversità uno stile di vita, inventando nuovi approcci e paradigmi all'arte che diventa comunicazione sociale.

 


Parter mediatici anche il SAIFF - Sipontum Arthouse International Film Festival  il sito Cinemadonia, parlare di cinema e culture indipendenti, il Polo Bibliomuseale Pugliese Magna Capitana,  i Presidi del Libro di Manfredonia, Nel dettaglio nelle serate:

- Venerdi 23 febbraio Boom for Real. L'adolescenza di Jean-Michel Basquiat e l'influenza di New York e del panorama artistico e culturale degli anni '80 nella sua formazione artistica trovano spazio in questo documentario diretto da Sara Driver. Un ricco collage di immagini, parole e musica che rivela come il giovane artista americano abbia assorbito tutto quello che lo circondava, tramutando lo spazio pubblico con il suo stile unico.

- Sabato 24 Exit throught a gift shop. Lo stesso Banksy in apertura lo definisce come "un documentario su un uomo che voleva fare un documentario su di me", ma Exit Through the Gift Shop è a tutti gli effetti una storia di "disastri", quello che riguarda il mondo dell'arte contemporanea ma in modo particolare la creazione di un "mostro" da parte degli stessi street artists, un mostro tanto simpatico e cialtrone quanto pericoloso. La trasformazione di Thierry Guetta in Mr. Brainwash è la parabola di un uomo qualunque che da cameraman compulsivo senza alcuna nozione di cinematografia diviene artista pop ricercato rimasticando ex novo la pop art dei manuali scolastici. La sua storia e, soprattutto, l'incredibile quantità di preziosi materiali da lui filmati, fanno emergere un poco alla volta la posizione militante dell'artista di Bristol sul concetto di arte contemporanea e di democratizzazione della stessa.

- Domenica 25 febbraio Bansky does New York. Banksy does New York Un mese a New York. Un'opera al giorno. Nessun indizio. Quando lo street artist Banksy ha rivelato di risiedere a New York, è partita una vera e propria caccia al tesoro tra curiosi, collezionisti e polizia. Il documentario prodotto da HBP analizza la reazione del pubblico e segue il percorso dei lavori creati dal writer di Bristol dal lower East Side fino a Staten Island, passando da Williamsburg a Willets Point.

Tutti gli streaming saranno disponibili dalle ore 19 alle ore 24. Si consiglia di cominciare la visione non più tardi delle ore 22.30 per fruire della visione completa del documentario

Vedi il video
> Lascia un commento



Totale visualizzazioni: 253