Obiettivi e aree di interesse della Rivista Plexus

Share this
6 ottobre, 2012 - 16:51

Pensata e progettata all’interno del Laboratorio di Gruppoanalisi, la rivista Plexus origina il suo significato dagli interessi professionali, di conoscenza e ricerca, di formazione e di sviluppo dei quadri teorici e operativi che hanno il loro vertice nella prospettiva psicodinamica dei gruppi umani.

Tale prospettiva ha una fondazione epistemologica consolidata, coerente con le più recenti concezioni della scienza e della conoscenza della psiche umana emergente dalle relazioni intersoggettive, profondamente radicata nei processi antropologico-culturali, interdipendente rispetto ai fenomeni sociali, collettivi, politici, economici del nostro tempo.

L’obiettivo della rivista è, quindi, la promozione di conoscenza, dibattito, scambio di esperienza in riferimento a oggetti di interesse abbastanza ampi e strettamente connessi, riassumibili nei seguenti filoni:

  • i gruppi umani, in primo piano, in tutte le loro declinazioni "naturali", istituzionali, operative, informali, ecc., quali aree di formazione della persona, contesti di relazione lungo l’arco intero della vita, spazi reali e simbolici di nascita e sviluppo della soggettività umana (per noi sinonimo di "psiche"), luoghi di contestualizzazione del lavoro stesso dei professionisti della salute e del benessere psicologico, campi dell’incontro, dello scontro e della trasformazione culturale
  • la comprensione del disagio e della psicopatologia, in ogni contesto della vita sociale, del lavoro, dei processi di incontro e conflitto tra individui, gruppi, culture ed etnie
  • la psicoterapia e la psicologia clinica fondate su un vertice non individualistico o intimistico della relazione tra professionisti e utenti, con una forte tensione alla "restitutio societatis" delle condizioni di marginalità e di chiusura solipsistica; con una forte tensione di ricerca e rigorosa ostensibilità del lavoro clinico, alla comunità scientifica ed alla comunità locale e politica
  • il contributo, sempre più necessario nel mondo complesso e globalizzato attuale, che il vertice psicologico-clinico gruppoanalitico può dare alla conoscenza e alla trasformazione dei processi antropologico-psichico-culturali che appaiono sempre più determinanti nel generare fenomeni locali e globali di tensione, di malessere, di distruttività…

Con questi ampi temi la rivista intende costituirsi come una soglia di contatto tra la rete, le pratiche e la produzione scientifico-culturale del Laboratorio di Gruppoanalisi, da un lato, e la costante apertura e confronto con la comunità intesa nel suo più ampio significato: i referenti sociali del nostro lavoro, le altre reti e associazioni scientifiche e professionali

www.rivistaplexus.it 

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 590