Editoriale
il punto di vista di Psychiatry on line Italia
di Francesco Bollorino

GLI PSICHIATRI...

Share this
6 gennaio, 2019 - 07:30
di Francesco Bollorino
Gli psichiatri curano ultimi che non sa­ranno mai primi, gli psi­chiatri rubano i sen­timenti dalla bocca della gente,  gli psichiatri, a una certa età, si fanno cre­scere la barba, vanno a congressi uggiosi por­tando pantaloni di fusta­gno o di vel­luto col ca­vallo troppo basso e la col­lega con cui in­trec­ciano ro­man­ti­cissime storie se­grete di sesso assa­ta­nato, gli psi­chia­tri fanno con­ti­nue riunioni di équipe e hanno lo sgu­ardo finto indaga­tore dietro occhiali da vero ar­chitetto, le psichia­tre col tempo mettono su un po’ di culo, vanno a con­gressi soporiferi por­tando, sotto il braccio, pac­chi di quoti­diani una volta ri­goro­sa­mente di sini­stra, ora dovero­samente ra­di­cal-chic e il collega col quale in­trec­ciano ses­suosis­sime sto­rie se­grete di amore ro­man­tico, le psi­chiatre si rea­liz­zano “molto” nel loro la­voro, gli psi­chiatri e le psi­chia­tre hanno al­meno un ma­trimonio fallito alle spalle, gli psi­chiatri e le psi­chia­tre cer­cano di par­lare con voce impostata o, forse, tentano di im­postare con voce par­lata e sembrano sempre sul punto di dire qual­che grande ve­rità, in realtà pen­sano poco, come tutti, solo che hanno in grande spre­gio il darlo a ve­dere, spesso non sanno cosa fare e a volte vorreb­bero cambiare me­stiere, gli psi­chia­tri e le psi­chia­tre hanno la mente tri­ste, proba­bil­mente è per questo che in co­mune tra me, che ho il cuore tri­ste, e loro c’è solo una tristezza non con­divisi­bile.

 

Vedi il video
> Lascia un commento


Commenti

Ci sono gli psichiatri e poi ci sono quelli tristi. Ma tristi tristi..

FATE UNA LIBERA DONAZIONE ALLA RIVISTA e lo potete fare tramite BONIFICO all’IBAN IT23A0335901600100000121875 Intestato, presso BANCA PROSSIMA, a ASSOCIAZIONE PSYCHIATRY ON LINE ITALIA - Via Provana di Leynì 13 Genova, oppure potete usare il nostro account PayPal connesso all’email boll001@pol-it.org

Come fai a conoscere così bene gli psichiatri e le psichiatre, le loro storie, i loro non-pensieri? A casa mia il tuo si chiama "ritratto di gabinetto". Io mi ci sono riconosciuto, comprese le storie sessuosissime di tanto tempo fa (per fortuna acqua passata).

basta come sempre guardarsi dentro

Bello: gli ultimi che non saranno mai i primi............ma l'importante è partecipare!!!!!

Non mi sento rappresentato. Storie di sesso scatenato solo strettamente con le infermiere o se proprio proprio con le psicologhe. Le psichiatre se la tirano troppo :)
Complimenti per l'ironia. Fa sempre bene.

.. seppur non psichiatra, ma analista e psicoterapeuta...mi sento adeguatamente rappresentata..! Complimenti, Francesco, delizioso e provocatorio il tuo scritto... ! Tu scrivi: 'gli psi­chia­tri e le psi­chia­tre hanno la mente tri­ste, proba­bil­mente è per questo che in co­mune tra me, che ho il cuore tri­ste, e loro c’è solo una tristezza non con­divisi­bile.' Forse tu hai il cuore triste, ma la tua mente mi appare alquanto luminosa.. :)

GLI e LE PSICHITRE sono anche LESBICHE e GAY, e sono TERRORIZZATI del pensiero OMOFOBO dei colleghi e delle colleghe...ma non io...

Il 24 novembre 2014 ore 2130, una coppia gay per un bacio è stata aggredita a p. Dante...

Ecco QUATTRO appuntamenti per dimostrare subito Orgoglio e Solidarietà:
a) Il 6 dicembre portiamo l'Orgoglio a Benevento in Bicicletta con "Alfonsina Strada LGBT Napoli" e "Cicloverdi";
b) Il 6 dicembre Flash Mob a Piazza Dante Kiss me Day con "Antispecisti Partenopei";
c) Il 7 dicembre Visita Gratuita a Palazzo Reale, le storie omosessuali dei Borbone con "Antinoo Musei Napoli Gratis LGBT";
d) L'8 dicembre ore 17 piazza Vanvitelli come ogni anno Un Bacio Contro l'Omofobia con "I'm Gay Any Problems".

FATE COMING OUT e USATE IL PRESERVATIVO


Totale visualizzazioni: 2253