I MEDICI-GAY ed i pazienti LGBT di ogni medico!
Raccolta e analisi di casi personali, clinici, tra colleghi e di fantasie sull'omosessualità di medici e pazienti.
di Manlio Converti

ETICA ed ESTETICA di un OMICIDIO di CRONACA

Share this
8 settembre, 2020 - 15:49
di Manlio Converti
Etica ed Estetica
Non sono d'accordo sul moralismo nei confronti dell'omicidio di Willy. Capisco lo choc culturale di vedere dei bellissimi ragazzi colpevoli di omicidio ma l'etica e l'estetica non c'entrano. C'entrano gli Istinti e il Sesso.
 
La forma degli assassini fosse stata diversa avreste letto lo stesso ovunque di una relazione lombrosiana tra estetica ed etica. Avrebbero solo usato altri pregiudizi estetici.
Io trovo questi assassini estremamente sexy e vorrei essere fisicamente come loro e soprattutto avere un amante o due fisicamente come loro, ma questo non cambierebbe la mia etica, solo il mio corpo e il piacere sessuale.
 
Vorrei citare Jessica Rabbit...  Non sono cattiva, mi disegnano così...
 
Non è possibile disegnare il proprio corpo oltre certi limiti. Io non diventerei così bello e atletico neanche se volessi, ma al contrario posso diventare un assassino, appunto perché l'etica non è un disegno genetico.
 
La vostra invidia per la sensualità estrema dei loro corpi si confonde col disprezzo per il loro comportamento.
 
Vorrei citare Faccia d'Angelo, ne abbiamo avuti tanti, col volto da cherubini, perfidi e sadici assassini.
 
Ancora una volta non è possibile confondere estetica con etica.
Le ragioni della loro violenza non sono nei tatuaggi o nella MMA. Le arti marziali al massimo sono lo strumento della violenza che sarebbe potuta essere un coltello o una spranga in alternativa.
 
L'etica avrebbe trovato i mezzi in corpi non atletici per ottenere lo stesso risultato.
Il problema resta solo l'etica.
 
C'entra il sesso?
Ovviamente c'entra sia nella vostra invidia, sia nel mio desiderio sincero, sia nel loro aspetto fisico, ma anche nella loro etica.
 
Il comportamento da bulli produce endorfine. Lo capisco in modo migliore perché sono gay, ma credo che ostentare eterosessualità non sia sincero per quei ragazzi.
Il desiderio omoerotico viene pervertito in violenza omicida su un corpo fragile non meno sensuale che in gergo si chiama "twink".
 
https://youtu.be/FB2U6YPdUVk
 
Perché pervertire il desiderio omoerotico in violenza omicida è un problema.
Voglio essere più esplicito Se non fosse così, se fossero sinceramente solo attratti dalle donne sarebbero degli stupratori.
 
https://marksimpson.com/2009/11/01/fight-club-how-gay-is-mma/
 
Avete mai visto degli stupratori palestrati e bellissimi? Ce ne sono molti ed è un paradosso visto che sono tanto belli che non dovrebbero avere problemi a fare sesso.

 In questo caso il sesso non è stato agito ma non è diverso il meccanismo della perversione violenta, cambia solo l'oggetto del desiderio.
Perché si sposti sulla violenza del branco il desiderio sessuale omoerotico di solito con violenza fisica o omicidio e verso donne con stupro, violenza fisica e omicidio è più complicato da spiegare.
 
La sociologia si sperticherà col maschilismo tossico, che tuttavia resterà sempre uno standard erotico in ogni epoca,  ma anche sul vuoto esistenziale di una società omologante, magari incolpando un padre assente.
 
Io mi ricordo invece le violenze dei soldati di ogni schieramento in ogni epoca a partire dalle violenze tribali in cui la vittoria era soddisfatta da un'orgia di stupri di ogni tipo e massacri eccessivamente cruenti.
 
È questo l'istinto insopportabile per il borghese moderno che esiste in fondo in ognuno di noi (donne, bambini e gay inclusi) , quello che ha dato la stura al nazismo o ai talebani. Questo istinto è moderato solo dalla cultura, dalla famiglia come dalla scuola,  dalla prospettiva sociale borghese, ma resta là, pronto ad esplodere con la sua carica di erotica violenza, di eroica violenza.
 
Il conquistatore erotico ed eroico, il cacciatore, è sotto la cenere e noi possiamo solo biasimare e imprigionare dopo ogni dramma i singoli colpevoli.
 
Tuttavia sono responsabili i nostri istinti, gli stessi che producono cyberbullismo o femminicidio.
 
L'eroismo erotico della ferocia ci appartiene geneticamente e possiamo solo imparare ad accettarlo per poi capire come funziona e iniziare a cercare mezzi di prevenzione.
 
La politica dell'odio, i pulpiti del razzismo o dell'omofobia ovviamente non aiutano, ma neanche la migrazione incontrollabile di masse povere in un mondo sempre più piccolo e sovrappopolato.
 
Arricchire l'Africa, ottenere la Pace nel mondo, mandare via i dittatori e sedare le speculazioni economiche e politiche o i fanatismi è impossibile come fermare i nostri istinti. Fino ad allora la ferocia erotica ed eroica sarà inevitabile. 
La cosa più drammatica è che sarà uno standard accettabile se vinciamo noi, inaccettabile in tutti i casi in cui noi siamo vittime.
 
Standard accettabile se vinciamo noi!
 
Il silenzio di Salvini e Meloni e le affermazioni inaccettabili di alcuni dei loro genitori rappresentano questo punto in modo evidente. Per loro la vittima era altro da noi e quindi la violenza è tutto sommato accettabile...
 
Lo pensiamo anche noi... Per casi in cui è vittima un avversario politico o sociale...
Nessuno è un santo, anche se solo pochi sono così belli come questi delinquenti.
 

> Lascia un commento



Totale visualizzazioni: 201