La rete euforica. Fenomenologia dell' esperienza IRC. Mario Galzigna ( Venezia)

Share this
3 dicembre, 2012 - 20:28

 

La rete euforica. Fenomenologia dell' esperienza IRC.
Prof. Mario Galzigna-Universita' di Venezia

1. Premessa storico-filosofica
a) Il concetto di SIMULAZIONE e la sua rilevanza nella scoperta moderna della pluralita' dell' io ( a partire dalla trattatistica morale seicentesca fino alle piu' recenti elaborazioni nell' ambito delle scienze dell'uomo ).
b) La scoperta moderna del decentramento dell' io - dell' io diviso, di pascaliana memoria - ed alcune rielaborazioni contemporanee che ci aiutano a comprendere meglio la rivoluzione del concetto di identita' nell' epoca di Internet: dalla deriva cara ai situazionisti - nozione che riprende e riarticola alcune figure dell' esperienza surrealista - al nomadismo ed alle macchine desideranti e rizomatiche care a Gille Deleuze e a Félix Guattari; dalla genealogia della coscienza, messa a fuoco da Michel Foucault, sulla scia di Nietzsche, al dharma ed alla negazione dell' io care all' ontologia buddista (oggi variamente ripresa in ambito filosofico), fino alla riscoperta dell' anima, imperniata, secondo Ian Hacking, sulla rivalutazione della categoria psichiatrica di personalita' multipla.

2. L' avvento del virtuale.
c) Il virtuale, la simulazione e l' artificio: percorsi letterari (Joris Karl Huysmans, Raymond Roussel, Fernando Pessoa, Jack Kerouac, Philip Dick, J.C. Herz).
b) Il virtuale, la simulazione e l' artificio: le pratiche ed i saperi del cibernauta.

3. Euforie e malinconie del cibernauta.
a) Le chat-lines: fenomenologia dell' esperienza IRC.
b) La vertigine dello spazio illimitato.
c) Alterazioni della dimensione spazio-temporale.
d) Nuove dimensioni dell' eros e virtualizzazione del corpo.
e) Grandezza e miserie del navigatore: storie di vita e storie cliniche.

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 593