La parola a D. Berardi, Università di Bologna

Share this
3 dicembre, 2012 - 19:06

Domanda: cosa intende per mediazione transculturale?
Risposta: essenzialmente l'incontro tra la nostra cultura con quella del medico di base e del familiare del paziente dove, negli anni '80, non vi era stato un sufficiente incontro che determinava uno stallo sia nella terapia che nella gestione del paziente.
A Bologna vengono fatti incontri regolari nel tempo per favorire questa comunicazione.

Domanda: quali sono i criteri che permettono l'assegnazione di un paziente all'ambulatorio del medico di base o al CSM ?
Risposta: questo è un punto che deve essere ancora ottimizzato; in linea di massima quando il paziente necessita esclusivamente del monitoraggio della terapia farmacologia può essere seguito dal medico di base.

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 635