Prima giornata - Martedì 22 febbraio

Share this
28 novembre, 2012 - 17:00

Sessione Inaugurale �La Psichiatria che cambia in un mondo in trasformazione� 
Un pubblico numeroso ha seguito con attenzione l�inaugurazione del X Congresso Nazionale della SOPSI.
Introduce i lavori il Prof. M. Maj evidenziando le difficolta' della psichiatria oggi nel contesto italiano sottolineando la discrepanza tra una sempre crescente richiesta di prestazioni assistenziali e l'inadeguata risposta sul piano finanziario ed organizzativo sia dei singoli operatori sia delle intere istituzioni.
Questo porta alla necessit� di ridentificare il profilo dello psichiatra italiano alla luce delle esigenze attuali.
Segue l'intervento del Prof. P. Pancheri che,sottolieando il raggiungimento del decimo anno dell'attivita' della SOPSI ne traccia un escursus di cio' che la Societa' ha fino ad ora fatto, proponendo poi uno sguardo sugli obiettivi futuri della SOPSI. L'oratore affronta poi il tema dell�attuale congresso "La Psichiatria che cambia in un mondo in trasformazione". A partire da una riflessione sul contesto storico e socio-culturale attuale, e dall�influenza di questo sulla realta' psichiatrica, traccia il percorso verso i nuovi possibili criteri classificatori del �DSM-V�; e quindi vengono affrontati: il fenomeno della patologia subsindromica "strisciante"; il sogno (o illusione) della genetica psichiatrica; la forza della ragione (brain imaging, reti neurali, processi cognitivi); gli obiettivi ancora e spesso irraggiungibili ("la linea dell�orizzonte") della psichiatria biologica; la prima, tuttora unica, rivoluzione farmacologica; le nuove aree di intervento (cognitive enhancers, anti-craving drugs, anti-ADHD); la farmacoterapia in et� evolutiva; la farmacogenomica.
In chiusura, anticipando l�intervento del Prof. R. Rossi previsto per domani mattina, pone una domanda: "Cambia la psichiatria o cambia lo psichiatra?".
Chiude, presentato dal Prof. A. Siracusano, il Prof. J. Angst.
Sottolinea l'impossibilit� di negare l�esistenza di un continuum tra normalit� e patologia nello studio classificatorio della patologia mentale e dimostra, con la presentazione di dati epidemiologici di studi prospettici, l�aspetto sintomatologico comune e transcategoriale dei disturbi d�ansia generalizzata, dell�attacco di panico, dell�agorafobia e della fobia sociale prospettando la necessita' del passaggio da un sistema categoriale che implica comorbilita' ad uno dimensionale in un�ottica di multimorbilit� con nuovi sottogruppi di gravita' e del conseguente diverso approccio terapeutico.
(A cura di L. Adriano, G. Bergamino, M. Fenocchio, E. L. Fiscella, W. Natta)

> Lascia un commento


Totale visualizzazioni: 641