Recensioni cinematografiche

Editoriale
Perché i lettori di Psychiatry on line Italia non sostengono finanziariamente la rivista?
2 dicembre, 2018 - 13:51
Mi sono posto questa domanda alla luce dei risultati, dopo dieci mesi dall’appello lanciato in maniera credo chiara e non equivocabile, delle donazioni spontanee alla Rivista e questo nuovo contributo proverà ad essere una risposta onesta e sincera e al tempo stesso un rilancio spero...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

Teorema e la "addiction to normality": una presentazione
29 novembre, 2018 - 17:08
Innanzi tutto riguardo al titolo: "Addiction to normality" è un’espressione coniata da Kohut per indicare una condizione di schiavitù interiore, ben diversa dalla salute, al cui centro c’è la necessità patologica di non uscire in alcun modo,...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

CLINICO CONTEMPORANEO
Identità smarrita nell'Appennino. Due note su ' Zen sul ghiaccio sottile'
25 novembre, 2018 - 12:13
Zen su ghiaccio sottile non è un film sul bullismo, né sull’omosessualità. È invece una profonda indagine sull’amore. La pellicola descrive i tormenti di un adolescente, Maia, che va scoprendo il suo corpo, la propria identità,...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

"LA RAGAZZA DEL LAGO" di Andrea Molaioli (Italia, 2007)
2 agosto, 2018 - 18:07
Chi ha ucciso la ragazza del lago? Il corpo nudo della giovane e bella Anna viene trovato da Mario, il ‘matto’ del paese, accomodato in una posa quasi gentile, quasi a far trapelare che "chi l’ha uccisa le voleva bene", dice il commissario Giovanni Sanzio (Toni Servillo...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

DOGMAN DI MATTEO GARRONE: una riflessione
29 maggio, 2018 - 11:44
A volte l’uomo è straordinariamente, appassionatamente innamorato della sofferenza. (Fëdor Dostoevski) Con lo splendido DOGMAN, Matteo Garrone torna, dopo una lunga gestazione durata 12 anni di stesure e riscritture della sceneggiatura, ai temi cari a due film dei suoi...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

"L'UOMO IN PIU' "di Paolo Sorrentino: nella vita non esiste il pareggio
28 aprile, 2018 - 14:58
REGIA: Paolo SORRENTINO PRODUZIONE: Italia - 2001 DURATA: 100' INTERPRETI: Toni Servillo, Andrea Renzi, Nello Mascia, Ninni Bruschetta, Angela Goodwin SCENEGGIATURA: Paolo Sorrentino   Nel corso della rassegna "Cinema e Psicoterapia" organizzata dall'Irdap-Istituto Romano...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

LA VOCE DELL'INDICIBILE
Nostalgia sana e nostalgia perversa: Fellini, Barrie, Baudelaire
22 marzo, 2018 - 08:20
La nostalgia è un’arma a doppio taglio: quando ci consente di trovare nel passato qualcosa che è simbolicamente riproducibile nel presente, essa ci rende la nostra vita più stimolante e vivibile; quando, al contrario, la dimensione simbolica è persa, la...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

La soluzione del canto La donna che canta. (Incendies) di Denis Villeneuve (Canada, 2010)
20 marzo, 2018 - 10:56
"You forget so easy" (Radiohead)   La storia Jeanne e Simon, gemelli, vivono in Canada. La madre, Nawal Marwan, alla morte lascia loro due lettere in cui chiede di ricercare il proprio padre ed un fratello che non sapevano di avere. All’inizio solo Jeanne, giovane ricercatrice...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

PENSIERI SPARSI
Marielle e Nise. Due donne contro il Potere
18 marzo, 2018 - 09:18
Certo è un caso, ma mi è capitato di vedere il film Nise. O curacao da locura (Nise. Il cuore della pazzia, Brasile, 2015, regia di Roberto Berliner) dedicato all’esperienza della psichiatra Nise da Silveira (1905-1999) - interpretata da Gloria Pires - nell’ospedale...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

L'inconscio sociale e individuale di Pantera Nera UN FILM CHE FA ANCHE PENSARE
19 febbraio, 2018 - 12:44
Apparso per la prima volta nel 1966 nel n.52 di Fantastic Four, inventato da Stan Lee, per i testi, e Jack Kirby, disegni, la Pantera Nera è precedente il movimento rivoluzionario americano omonimo, eppure anche oggi nel film continua più che mai a rompere davvero gli stereotipi...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

RECENSIONE di "Chiamami col tuo nome"
30 gennaio, 2018 - 13:16
Il tema del film è quello di LOLITA, ci arriverebbe chiunque, ed è l'unico che nessun critico cita. Ho letto recensioni che negano che sia un film gay, ma che sia stupendo ed altre che affermano che sia un film radical chic orrendo, nonostante sia un film gay. Ho letto solo...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

One hour photo, la fotografia di difesa e di attacco
15 gennaio, 2018 - 12:30
  Mi è capitato di rivedere questo film, già visto alcuni anni fa al momento della sua uscita (2002). Ero rimasto con la voglia di rivederlo, e dopo questa seconda proiezione mi sono convinto che si tratti di un piccolo capolavoro del regista Mark Romanek e soprattutto una...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

Recensione SAMI BLOOD (Svezia, 2017)
1 gennaio, 2018 - 11:05
Sami blood racconta la vita di Elle Marja, una ragazzina Sami (lappone) che vive nel Nord della Svezia in una gruppo di famiglie di allevatori di renne dagli splendidi costumi, rispettosi delle tradizioni e del folklore. Siamo negli anni Trenta del XX secolo e i Sami sono studiati, misurati,...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

Mente ad arte
Gran Torino, storia di un anziano invincibile
3 dicembre, 2017 - 18:16
Diceva Proust che il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell’avere nuovi occhi. È quello che succede a Walt Kowalski, veterano della guerra di Corea, ormai uomo anziano, xenofobo, inacidito dagli anni e diventato ostile al mondo, in particolare ai suoi...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

PSICOANALISI AL PRESENTE
La psicoanalisi tra riformismo e rivoluzione
15 novembre, 2017 - 00:05
  Se mantengo il termine soggetto è affinché questo sia abolito1 J. Lacan L’eroe del pragmatismo non è l’uomo d’affari che ha avuto successo, è Bartleby2 G. Deleuze   Godard e la rivoluzione Il significante rivoluzione non sembra passarsela...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

RECENSIONE: IL MIO GODARD
3 novembre, 2017 - 09:19
Michel Hazanavicius è autore controverso, spesso poco amato dalla critica. Severi, per esempio, furono i giudizi per il suo The search, straordinario j’accuse contro i silenzi europei all’epoca degli orrori ceceni. Neppure il pluripremiato The artist fu indenne alle forche...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

Mente ad arte
L'ordine delle cose, o la tragedia dell'immigrazione
12 ottobre, 2017 - 13:55
Andrea Segre ci propone (ancora, dopo Io sono Li e La prima neve) un film sull’immigrazione dai toni ambivalenti, capace di attivare le coscienze e di far muovere grandi dubbi su come si sta muovendo il mondo e su cosa sia giusto fare. Corrado (Paolo Pierobon) è un funzionario del...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

BLADE RUNNER 2049: dove abita la nostra memoria?
9 ottobre, 2017 - 19:22
Può un sequel essere superiore all’originale? Accade raramente ma accade: era successo per il “Padrino Parte Seconda” ed è successo, credo, anche per questo BLADE RUNNER 2049 che se da un lato riprende le atmosfere del capolavoro di Ridley Scott, dall’altro...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

Segnali incoraggianti dal cinema italiano: A Ciambra e L'intrusa
3 ottobre, 2017 - 12:13
Tra i film in programmazione in questo primo scorcio di stagione -molti reduci dalle principali kermesse internazionali- due, soprattutto, segnalano una ritrovata passione civile che pareva ormai esaurita dentro l'universo autoriale indigeno: A Ciambra di Jonas Carpignano e L'intrusa di...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

Clint Eastwood, Million dollar baby. L’edipo americano
3 ottobre, 2017 - 11:37
Un anno fa vinceva l’oscar "Lost in translation" la cui trama declinava il mito di Edipo nella società post moderna americano - giapponese. Sofia Coppola nella storia ambiguamente intergenerazionale tra un maturo Bill Murray e una giovanissima Scarlett Johansson, escludeva...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

Riflessioni su "La finestra di fronte" di Ferzan Ozpetek: la ricerca del vero "Sè"
3 ottobre, 2017 - 11:03
Nulla sembra inizialmente legare i due protagonisti del film di Ozpetek, tra loro abissalmente distanti per età, esperienze di vita, aspettative. L’esistenza apparentemente normale di Giovanna (interpretata da Giovanna Mezzogiorno con la solita intensità) nasconde un lutto in...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

DUNKIRK di Cristopher Nolan: la responsabilità dei padri.
4 settembre, 2017 - 11:57
Il genere bellico, il “film di guerra” o forse per meglio dire il “film sulla guerra”, è un genere frequentatissimo fin dagli albori del Cinema (si pensi a “The Birth of a Nation” di B.W Griffith del 1915) che ci ha regalato capolavori indimenticabili....

> Lascia un commento

> Leggi tutto

Mente ad arte
La tenerezza di Gianni Amelio
6 agosto, 2017 - 08:09
Cosa rimane di un film, la Tenerezza di Gianni Amelio (2017), che racconta la vicenda di un vecchio avvocato napoletano, Lorenzo (Gianni Carpentieri), che odia i suoi figli ma che ama il nipote, figlio di sua figlia? Un sentimento confuso, inspiegabile in un primo momento, perché non si...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

Malèna, o dell’invidia. Commento al film di Giuseppe Tornatore
11 luglio, 2017 - 18:00
1940. Nell’immaginaria Castelcutò (Sicilia) il tredicenne Renato cova una passione ossessiva per la bellissima Malèna (Maddalena) Scorodìa di cui, con il marito lontano sotto le armi, tutto il paese sparla. Malèna è bellissima, desideratissima,...

> Lascia un commento

> Leggi tutto

GLI OSPITI DI PSYCHIATRY ON LINE
“The early Paolo Villaggio”, gli anni genovesi di VITTORIO SIRIANNI.
4 luglio, 2017 - 07:12
NDR: Sono lieto e onorato di ospitare questa testimonianza diretta degli anni genovesi di Paolo Villaggio a firma del mio antico amico Vittorio Sirianni suo amico personale e compagno di scuola e di vita fin dagli anni del liceo e delle prime avventure nel mondo dello spettacolo prima nella...

> Lascia un commento

> Leggi tutto


Totale visualizzazioni: 318